rotate-mobile
Politica

Slitta la nomina del capogruppo del Pdl

Stasera il coordinamento cittadino discuter su chi rappresenter il partito in Comune

È arrivato il giorno del giudizio per il Pdl veronese. Durante il coordinamento cittadino, che si svolgerà questa sera nella sede del partito, verrà decisa la linea comune da seguire per affrontare con compattezza, a differenza di quanto successo fino ad oggi, le prossime sfide politiche e per arrivare al traguardo delle comunali del 2012 proponendo una compagine unita, senza attriti e strappi. Una prima sintesi potrebbe arrivare dalla nomina del capogruppo del Pdl in consiglio comunale, nomina della quale si parlerà nell’incontro odierno, ma che quasi sicuramente slitterà ai prossimi giorni. Stasera si parlerà anche delle nuove regole del partito, un regolamento che si accompagna a sanzioni per chi non lo dovesse rispettare. In sintesi, chi sbaglia paga. Questo per evitare spaccature come in occasione delle nomine dei vertici delle aziende partecipate.


I vertici del Pdl hanno ancora il dente avvelenato ed a farne le spese potrebbe essere il forzista Salvatore Papadia, che potrebbe subira le preferenza di Ciro Maschio, ex Alleanza Nazionale, per il ruolo di capogruppo del Pdl a palazzo Barbieri. Il gruppo di An infatti, si era allineato compatto alle direttive del Pdl. I due contendenti per ora non si sbilanciano e smorzano i toni. “La nomina del capogruppo sarà oggetto di un confronto di tutto il gruppo consiliare – ha detto Papadia – e del partito ed avrà come obiettivo il rilancio del Pdl sul territorio”. Pacato anche il commento di Maschio: “Da tempo si parla della nomina del capogruppo, ma non credo avvenga questa sera. Comunque sarà frutto di un confronto sereno all’interno del partito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta la nomina del capogruppo del Pdl

VeronaSera è in caricamento