rotate-mobile
Giovedì, 30 Novembre 2023
Politica Veronetta

A Veronetta, Sinistra Italiana aprirà la sua sede «a disposizione di democratici e antifascisti»

L'inaugurazione a settembre, in vista delle elezioni in cui il partito si presenta in lista con Europa Verde. E con il PD stretto un accordo tecnico-elettorale

Dopo aver stretto una forte alleanza con Europa Verde, Sinistra Italiana ha chiuso anche un accordo tecnico-elettorale con il Partito Democratico. Il cosiddetto «patto per la Costituzione» ha fatto saltare l'intesa tra il PD e Azione, il partito di Carlo Calenda, ma ha ridato slancio a Sinistra Italiana, che è pronta ad inaugurare una nuova sede del partito a Verona. Una sede «a disposizione di tutta la cittadinanza veronese democratica e antifascista», hanno dichiarato Marco De Pasquale di Sinistra Italiana Veneto e Luca Perini di Sinistra Italiana Verona.

Sull'accordo tecnico-elettorale tra Sinistra Italiana-Europa Verde e PD per i collegi uninominali, Perini e De Pasquale hanno spiegato che il patto è stato definito «per la Costituzione» perché «ha come finalità prioritaria quella di convogliare il maggior numero di voti possibili su candidati e candidate in grado di contendere con massima efficacia il campo alle destre - hanno spiegato Perini e De Pasquale - Va scongiurata l’ipotesi che prendano la maggioranza dei due terzi in Parlamento e cambino senza appello la Costituzione».

Mentre la nuova sede di Sinistra Italiana a Verona sarà inaugurata a settembre. «Verona è l’emblema del riscatto possibile - hanno spiegato i rappresentanti di SI per il Veneto e per Verona - Grazie al richiamo a comuni principi democratici e antifascisti, siamo riusciti a voltare pagina dopo 15 anni di oscurantismo e di una destra becera e identitaria. Oggi questa stessa Verona sta riprendendo la sua dignità istituzionale e di rappresentanza, figlia di un tempo che oramai sembrava perduto. Nel quartiere simbolo della cultura, della socialità e dell'associazionismo diffuso, Veronetta, inaugureremo la prima sede politica di Sinistra Italiana, liberando un locale in passato appartenuto ad una organizzazione di estrema destra. Ma sappiamo che la strada è ancora lunga: come denunciato più volte, anche in sede parlamentare, proseguono ancora impunite le ronde e le intimidazioni fasciste, e rimane presente un'altra sede, sempre a Veronetta, che nulla ha a che fare con il contesto circostante. Riteniamo che sia una fonte di pericolo e confermiamo quello che chiediamo da sempre: lo scioglimento immediato di tutte le organizzazioni neofasciste».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Veronetta, Sinistra Italiana aprirà la sua sede «a disposizione di democratici e antifascisti»

VeronaSera è in caricamento