rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Politica Centro storico / Piazza Bra

Elezioni Verona, Mao Valpiana non ha dubbi: «Il dato politico più clamoroso è il flop del sindaco uscente»

Il rappresentante del Movimento Nonviolento a sostegno di Damiano Tommasi: «C'è da conquistare almeno un 15% dell'elettorato in 15 giorni. Obiettivo possibile»

«Il dato politico più clamoroso (se i numeri degli exit poll saranno confermati) è il flop del sindaco uscente». Lo afferma in una nota Facebook Mao Valpiana, rappresentante del Movimento Nonviolento a Verona che, sostenendo Europa Verde, Demos e Volt, appoggia la candidatura di Damiano Tommasi a sindaco della città. Al momento i dati disponibili vedono Tommasi al 40%, Sboarina intorno al 32% e Tosi al 23%.

Per quanto riguarda i voti alle singole liste, è tuttavia indicativo il confronto tra Fratelli d'Italia e Lega: il partito di Salvini a Verona è fermo al 7% ed è stato infatti superato da quello di Giorgia Meloni che si attesta all'11% circa. Motivo per cui a livello nazionale il risultato veronese viene commentato con favore dagli esponenti di FdI. Nell'altra coalizione di centrodestra che appoggia Flavio Tosi, la singola lista di Forza Italia al momento viaggia attorno al 4,5%. Nel centrosinistra, spinto dalla lista di Damiano Tommasi Sindaco, attestantesi intorno al 16%, spicca poi il 13,6% del Partito democratico

Mao Valpiana - Foto profilo Facebook-2

Mao Valpiana - Foto profilo Facebook

Commentando i dati che stanno pian piano aggiornandosi in queste ore, ma che appunto già tracciano una tendenza abbastanza precisa, lo stesso Mao Valpiana ha poi evidenziato come il sindaco uscente «si ferma ad un 30% del consenso, nonostante il supporto massiccio dei due partiti maggioritari della destra e, obtorto collo, del presidente della Regione. Finalmente il re è nudo». 

Mao Valpiana ha poi aggiunto: «Questa sera sapremo con chi andrà al ballottaggio Damiano Tommasi, che ha saputo mettere in campo una coalizione ampia, dove i partiti hanno tenuto un profilo basso per valorizzare il lavoro comune di coalizione. C'è da conquistare almeno un 15% dell'elettorato in 15 giorni. Obiettivo possibile. - ha sentenziato Mao Valpiana - Poi Verona tornerà in serie A, non solo nel basket ma anche nella vita civile e politica».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Verona, Mao Valpiana non ha dubbi: «Il dato politico più clamoroso è il flop del sindaco uscente»

VeronaSera è in caricamento