menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Comencini chiede al Ministro dell'Interno una sezione antimafia a Verona

Il deputato veronese della Lega ha presentato un'interrogazione parlamentare a Luciana Lamorgese: «L’istituzione di una sede operativa della DIA renderebbe l’apparato investigativo e di sicurezza della provincia di Verona ancora più efficace e completo»

Istituire a Verona una sezione operativa della Direzione Investigativa Antimafia (DIA) o un distaccamento presso la Procura di Verona di un magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) della Procura di Venezia, con una dotazione organica adeguata. La richiesta è del deputato veronese della Lega Vito Comencini, che nei giorni scorsi ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. «Ritengo sia importante conoscere se il ministro intenda adottare per il nostro territorio ulteriori misure nel contrasto del fenomeno mafioso, con riferimento sia alle indagini penali sia a quelle patrimoniali», afferma Comencini, che evidenzia: «L’istituzione di una sede operativa della DIA renderebbe l’apparato investigativo e di sicurezza della provincia di Verona ancora più efficace e completo, così come un distaccamento presso la Procura di Verona di un magistrato della DDA della Procura veneziana».

Conclude poi il deputato: «Recentemente sono state emesse delle nuove interdittive antimafia da parte dal Prefetto di Verona ed è evidente il pericolo causato dai nuovi tipi di criminalità organizzata, tra cui in particolare la mafia nigeriana, che è ancora molto sottovalutata».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento