menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Scontro tra Tosi e Calderoli "Padania? Dibattito inutile"

Scontro tra Tosi e Calderoli "Padania? Dibattito inutile"

Scontro tra Tosi e Calderoli "Padania? Dibattito inutile"

Sindaco: "Stiamo sulle cose concrete". Ministro: "Rispetti lo statuto". La replica: "Lo voglio fare"

"Veronese, veneto, padano, italiano, europeo. Basta non c'è altro". Flavio Tosi declina così le proprie coordinate e, ospite di 24 Mattino su Radio 24, liquida secessione e Padania a livello di "filosofia". "E' un argomento che non serve. Possiamo discutere se la Padania esiste o non esiste, dove inizia o finisce. Possiamo parlare del popolo padano o veneto, siciliano, juventino o milanista. E' filosofia, ma i problemi del Paese - sottolinea il sindaco scaligero - restano. Mi piace stare sulle cose concrete, il federalismo, le riforme. Sul tema Padania si rischia di dividersi e non è il momento".

Un'altra di quelle posizioni che non ortodosse che fanno parlare di rischi di espulsione dalla Lega? "Non c'e' mai stata alcuna richiesta di espulsione - puntualizza Tosi - All'interno del movimento ci può essere del dibattito, soprattutto da parte dei sindaci. Io come sindaco di Verona ho avuto una decurtazione, dallo scorso anno a quest'anno, di 12 milioni di euro di ciò che lo Stato mi restituisce. L'anno prossimo saranno altri 17,5 milioni. Quindi in due anni 30 milioni. E' normale che un sindaco che difende la propria città critichi questa situazione".

A stretto giro di posta arriva a Tosi la risposta del ministro per la Semplificazione, ed esponente del "cerchio magico" bossiano, Roberto Calderoli: "Dissento profondamente rispetto alle dichiarazioni odierne rilasciate dal sindaco Flavio Tosi in merito alla Padania e ne sono particolarmente amareggiato - afferma in una nota il coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord - Le stesse dichiarazioni, infatti, contrastano apertamente con le finalità previste dall'articolo 1 del nostro Statuto. Finalità che Tosi, come vecchio militante, dovrebbe ben conoscere e soprattutto - avverte Calderoli - rispettare".

L'articolo 1 dello statuto della Lega Nord recita:
"Il movimento politico denominato “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania” (in seguito indicato come Movimento oppure Lega Nord o Lega Nord - Padania), costituito da associazioni politiche, ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana".

Nel pomeriggio la replica del sindaco Flavio Tosi: "Ho dichiarato di sentirmi veronese, veneto, padano, italiano ed europeo da convinto federalista. Da altrettanto convinto federalista ritengo che non sia opportuno dividersi in questo momento, anche causando involontarie tensioni con la Presidenza della Repubblica, su un dibattito che potrebbe portare contrasti in un momento in cui tutto il Paese è in grande difficoltà e il governo sta lavorando proprio per salvarlo. Non posso quindi non ascoltare le parole del coordinatore delle segretarie nazionali della Lega Nord, Roberto Calderoli, ribadendo la piena intenzione e volontà di rispettare, da vecchio militante, lo statuto del nostro movimento”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento