Politica Centro storico / Via Roma

Lavoratori di Fondazione Arena votano per lo sciopero: salta la prima della "Bohème"

La decisione è stata presa durante l'ultima assemblea nella sede occupata di via Roma

La sede di Fondazione Arena occupata dai lavoratori in via Roma - immagine d'archivio

I lavoratori di Fondazione Arena, riuniti in assemblea con le sigle sindacali nella sede occupata di via Roma, hanno votato ad ampia maggioranza lo sciopero. La decisione è arrivata nonostante nelle scorse ore sia giunta la conferma del prestito di 9 milioni di euro previsto dalla Legge Bray. Al centro della protesta vi sono diverse rivendicazioni già espresse da tempo: carenze d'organico, programmazione giudicata non adeguata, mancate sostituzioni.

Conseguentemente alla decisione di scioperare, saranno di fatto tre le "giornate" di spettacolo che salteranno, in particolare una "prova" e poi i due concerti del 9 e 16 dicembre. Ciò significa che a saltare dovrebbe essere anche la prima della "Bohème", prevista proprio per il 16 dicembre sul palco del Teatro Filarmonico. Una decisione dunque molto forte, presa a netta maggioranza da parte dei lavoratori (125 favorevoli, 9 contrari e 7 gli astenuti), e che sicuramente non mancherà di avere ricadute politiche molto forti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori di Fondazione Arena votano per lo sciopero: salta la prima della "Bohème"

VeronaSera è in caricamento