menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Bonifacio, i candidati della Lega Nord: "Sicurezza è emergenza reale"

Intanto, la coalizione di centrodestra ha ricevuto ufficialmente l'appoggio di Pensiero e Azione, lo hanno confermato i due coordinatori Domenico Francullo e Andrea Miglioranzi

Conferenza stampa sul tema della sicurezza al bar della stazione di San Bonifacio da parte della Lega Nord. Oltre ai candidati veronesi del Carroccio era presente anche il commissario della sezione locale della Lega, Debora Marzotto, che ha spiegato la scelta del luogo come simbolo della reale situazione di disagio e insicurezza per i cittadini del territorio.

Negli ultimi anni - ha detto Marzotto - c'è stato un grosso aumento di extracomunitari nullafacenti, che bivaccano e molestano i frequentatori della zona. Il tragitto dei pendolari fino al parcheggio diventa pericoloso, e non solo per le donne. Negli ultimi mesi si è verificata una serie di risse, aggressioni e atti vandalici, l'amministrazione si è limitata a ipotizzare di destinare le sale sopra al bar ad agenti, per un presidio costante, sale in cui però abita già il personale delle ferrovie.

Il candidato Paolo Paternoster ha dichiarato: "È inaccettabile. Il sindaco potrebbe attivarsi con il prefetto per garantire l'attenzione minima indispensabile a tutelare i cittadini" e Lorenzo Fontana, anche lui candidato per la Lega Nord ha aggiunto: "Il sociologo Baumann diceva che sicurezza e libertà vanno di pari passo. Gli onesti devono restare sereni, i disonesti devono sapere a cosa vanno incontro. Non vogliamo zone off-limits, né essere schiavi a casa nostra".

Intanto, la coalizione di centrodestra ha ricevuto ufficialmente l'appoggio di Pensiero e Azione. Domenico Francullo e Andrea Miglioranzi hanno dichiarato di volersi schierare dalla parte di quell'area politica a cui fa riferimento l'attuale amministrazione comunale di Verona.

Essendo la nostra una formazione composta prettamente da imprenditori e professionisti veronesi provenienti da ambienti di centrodestra, non possiamo che attenderci da un futuro governo, che ci auguriamo sia a guida Berlusconi-Salvini-Meloni, la massima attenzione a temi da sempre a noi cari: dalla lotta all'immigrazione selvaggia, al più fermo contrasto a qualsiasi forma di Ius Soli, alla crescita dell'impresa e del tessuto produttivo veronese e veneto - affermano i due coordinatori - Pur non avendo nostri esponenti candidati alle politiche intendiamo appoggiare con convinzione e determinazione la coalizione di centrodestra. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento