Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Via Pallone

Ruota panoramica a Verona: l'assessore Ambrosini risponde alle critiche di Corsi

L'attuale assessore al Turismo Marco Ambrosini risponde punto per punto alle critiche mosse dal suo predecessore Enrico Corsi sul nuovo progetto della ruota panoramica a Verona

Su L'Arena, l'assessore al Turismo Marco Ambrosini ha risposto a ogni critica mossa dal suo predecessore Enrico Corsi in merito al rilancio del progetto di installare una ruota panoramica a Verona. Per il politico della Lega Nord sarebbe un errore collocarla in via Pallone, perchè farebbe eliminare i 200 posti auto ricavati dal trasferimento del parcheggio per i bus turistici, e inoltre probabilmente la Sovrintendenza boccerebbe il progetto per la troppa vicinanza  alle mura storiche.

La risposta di Ambrosini a Corsi: "Che ci fosse già un accordo con la società Saba che gestisce l'impianto risulta solo nell'immaginazione di Corsi visto che il 28 gennaio propose l'area dell'ex distributore in via Torbido, soluzione non gradita dalla Sovrintendenza, tanto che poi mi risulta che nella riunione di giunta del 25 febbraio parlò di "problematiche" ventilando l'alternativa Saba, che gli fu chiesto di approfondire. A parte il fatto che la ruota, di circa 50 metri di diametro, sorgerebbe accanto alle abitazioni, il progetto non avrebbe mai il via libera della Sovrintendenza poiché ubicato all'interno dell'ansa dell'Adige. Ad ogni modo, questa proposta non trova riscontri in atti di giunta". Ricordiamo che l'ex assessore Corsi considera più idonea l'area soprastante il parcheggio Arena.

In merito all'osservazione di Corsi che sarebbe impossibile trovare una ditta che installi l'attrazione per soli tre mesi, Ambrosini risponde: "Non è vero visto che ci sono varie imprese interessate al breve periodo, inoltre si tratta del periodo che la Sovrintendenza potrebbe prendere in considerazione, in quanto la ruota avrebbe carattere di temporaneità, per dare la sua approvazione".

Su L'Arena Ambrosini ribatte anche sulla presunta perdita di 200 posti auto: "In realtà i posti auto che sarebbero occupati sarebbero al massimo una cinquantina, inoltre quest'area è ora sottoutilizzata per la sosta, per cui l'impatto sarà minimo. Non dimentichiamo poi che a poca distanza, all'ex Gasometro, c'è il parcheggio Centro. Vogliamo fornire un'offerta turistica in più alla città, ora gli investitori faranno le loro valutazioni. In via Pallone, tra l'altro il progetto può essere sviluppato nel modo migliore perché lo spazio c'è. A breve quindi metteremo a gara questa proposta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruota panoramica a Verona: l'assessore Ambrosini risponde alle critiche di Corsi

VeronaSera è in caricamento