Covid-19 e calcio, la dura invettiva della deputata veronese Rotta contro il ct Mancini

La parlamentare veronese Alessia Rotta ha duramente attaccato il ct Roberto Mancini

Roberto Mancini foto profilo Twitter

«L’allenatore della nazionale di calcio posta una vignetta in cui un malato dice di essersi preso il Covid guardando il TG, lasciando intendere che la malattia non esista e sia frutto della cattiva informazione». Il caso scoppiato sui social è stato sollevato con queste parole anche dalla deputata Pd veronese Alessia Rotta che ha duramente attaccato l'allenatore della nazionale di calcio Roberto Mancini: «In questi giorni difficili dove il virus riprende a correre, farsi portavoce di deliri complottisti e stupide fake news che negano la realtà di ciò che sta accadendo è sconsiderato. E lo è ancora di più se a pronunciare queste stupidaggini è un uomo che ricopre un ruolo istituzionale di grande visibilità».

Post Roberto Mancini covid-19

Il post di Roberto Mancini con la vignetta contestata

Il ct della nazionale Roberto Mancini aveva condiviso dal proprio profilo Instagram una vignetta nella quale vengono ritratti un infermiere ed un paziente allettato, con il primo che chiede: «Hai idea di come ti sei ammalato?». Il giovane paziente a quel punto risponde: «Guardando i Tg». Il ct della nazionale italiana di calcio è stato sommerso da un mare di commenti piuttosto critici, alcuni dei quali lo invitavano ad andare a raccontare questa "storiella" ai parenti delle vittime. La stessa deputata dem Alessia Rotta ha dunque ricordato che i giocatori azzurri ed il ct erano andati in precedenza a deporre una corona di fiori a Bergamo per onorare i morti della prima ondata della pandemia in Italia, giudicando «desolante» la vignetta pubblicata sui social. Dinanzi alle dure critiche ricevute il ct della nazionale Roberto Mancini si è infine scusato e difeso con un nuovo messaggio via social, questa volta apparso su Twitter: «Ho soltanto condiviso una vignetta - scrive il ct Roberto mancini - che mi è sembrata sdrammatizzare un momento così complicato. Tutto qui. Non c’era alcun messaggio sottinteso e nessuna intenzione di mancare di rispetto ai malati e alle vittime di covid-19, se così fosse me ne scuso».

Tweet Roberto Mancini scuse Covid vignetta
Tweet di Roberto Mancini

Spiegazione che parrebbe non aver affatto convinto la deputata del Pd Alessia Rotta, la quale ha commentanto: «Caro Mancini, sei un famoso uomo di sport, un potente megafono di messaggio social, le persone ti ascoltano. Bisogna pensare prima di parlare. Ci sono 36 mila morti che meritano rispetto e un Paese preoccupato che non può permettersi certi deliri».

Post Mancini Alessia Rotta

Post Facebook Alessia Rotta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

Torna su
VeronaSera è in caricamento