Politica Centro storico / Piazza Erbe

Rissa in piazza Erbe, il sindaco Sboarina: «Nessuna tolleranza per gli imbecilli»

Il primo cittadino scaligero Federico Sboarina annuncia il pugno duro contro quelli che «pensano a piazza Erbe come a una zona franca dove poter dar sfogo a qualsiasi istinto»

Rissa in piazza Erbe a Verona venerdì 30 aprile 2021

«Nessuna tolleranza per gli imbecilli che pensano a piazza Erbe come a una zona franca dove poter dar sfogo a qualsiasi istinto». Lo ha dichiarato il sindaco di Verona Federico Sboarina in seguito alla rissa scoppiata nel "salotto di Verona" durante la serata di venerdì 30 aprile.

Il primo cittadino scaligero ha quindi rivolto un pensiero di gratitudine alle forze dell'ordine: «Ringrazio gli agenti della Polizia di Stato, Locale e dei Carabinieri per il pronto intervento, che ha evitato il peggio, facendo l’immediata identificazione e il fermo dei responsabili».

Lo stesso sindaco di Verona Federico Sboarina, infine, ha annunciato: «Lunedì incontrerò i titolari dei bar della piazza per condividere una strategia, insieme dobbiamo garantire a tutte le persone per bene di godere in tranquillità e sicurezza del salotto della nostra città».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa in piazza Erbe, il sindaco Sboarina: «Nessuna tolleranza per gli imbecilli»

VeronaSera è in caricamento