Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazza Brà

Rimpasto giunta Tosi: dopo le regionali, la nomina di nuovi consiglieri e assessori

Dopo le elezioni, la giunta Tosi deve fare i conti con consiglieri e assessori eletti in Regione. Circolano già i primi nomi di chi potrebbe entrare in consiglio comunale

Concluse le elezioni regionali, è tempo di nomine anche all'interno della giunta e del consiglio comunale. Infatti, alcuni assessori di Flavio Tosi sono stati eletti in Regione e, se accettassero, il sindaco dovrebbe sostituirli. Tra i posti vacanti, ci sarebbe anche quello di vice sindaco, dato che Stefano Casali è stato il più eletto della coalizione e potrebbe accettare la carica di consigliere regionale. Tra gli altri posti vacanti anche quello di assessore al turismo e alle attività economiche. Infatti, Tosi ha silurato Enrico Corsi, candidato con Zaia e contro il sindaco stesso.

Enrico Corsi è stato rimosso dall'incarico, Stefano Casali potrebbe andare in Regione, Marco Giorlo, ex assessore allo sport, ha lasciato la giunta Tosi tempo fa e non è mai stato rimpiazzato. Dunque, potrebbero essere almeno quattro le cariche vacanti dopo queste elezioni. Il vice sindaco Casali, infatti, è anche assessore ai lavori pubblici, perciò sarebbero tre gli assessorati scoperti. Per la carica di vice del sindaco Tosi si sta facendo il nome di Fabio Venturi, suo braccio destro e presidente della quinta circoscrizione. Dopo le vicende giudiziarie da cui è uscito innocente, Venturi sembra essere al momento il più papabile per l'ingresso in giunta. Un altro nome insistente è quello di Marco Giorlo, che potrebbe rientrare.

Altri nomi non sono stati fatti, ma i cambiamenti politici in atto potrebbero mischiare le carte in tavola, perciò gruppi a sostegno di Tosi potrebbero volere un proprio esponente in giunta. Il quotidiano L'Arena sta ipotizzando diversi scenari, come la proposta di un assessore ex Pdl dato il successo raccolto da Casali alle regionali. Un'altra ipotesi è l'entrata in giunta di Salvatore Papadia, ora consigliere comunale. Se ciò accadesse, ci sarebbe un seggio vacante in consiglio e andrebbe riempito con il primo dei non eletti nelle ultime elezioni comunali, cioè Gaetano Iannuzzi, ora avversario di Tosi. Lo stesso problema si verificherebbe se fosse nominato assessore Vittorio di Dio, consigliere della Lista Tosi, il quale però sembra essere in lizza anche per la presidenza di Amt.

Per un assessorato, come riporta L'Arena, circola anche il nome di Andrea Miglioranzi, il quale però potrebbe passare alla presidenza di Agsm, al posto di Paolo Paternoster, segretario provinciale della Lega Nord. Ad Amia, invece, potrebbe andare Roberto Bissoli. In attesa di nomina anche i cda di Veronafiere e Veronamercato, perciò le poltrone in lizza sono davvero numerose.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimpasto giunta Tosi: dopo le regionali, la nomina di nuovi consiglieri e assessori

VeronaSera è in caricamento