Scandalo rimborsopoli del Movimento 5 Stelle, nessun veronese coinvolto

Francesca Businarolo: "Io sono orgogliosa di quanto abbiamo fatto. Ho donato 200mila euro. Gli altri nulla". E Fantinati replica con un video anche sui rimborsi ottenuti per pranzi e cene

Mattia Fantinati (Fermo immagine del video di Facebook)

Io sono orgogliosa di quanto abbiamo fatto. Ho donato 200mila euro. Gli altri nulla.

Si difende così la deputata veronese Francesca Businarolo, ricandidata dal Movimento 5 Stelle. Si difende dallo scandalo ribattezzato rimborsopoli che ha investito il M5S. Uno scandalo nato perché i 5 Stelle si sono sempre vantati di aver destinato parte del loro stipendio in un fondo per il microcredito alle piccole imprese. Però, non tutti i deputati e i senatori del M5S in questa legislatura l'hanno fatto e questo ha deluso una parte dei sostenitori dei grillini, oltre ovviamente a scatenare gli attacchi degli avversari politici in questa campagna elettorale.

Detto che non si tratta di un reato, ma al massimo del tradimento di una regola interna al M5S; due sono i deputati veronesi eletti nella precedente legislatura che si ripresentano alle elezioni del 4 marzo: Francesca Businarolo e Mattia Fantinati. Ed entrambi non sono tra quei parlamentari che non hanno mantenuto la parola, ma hanno versato i loro contributi al fondo. Francesca Businarolo ha sottolineato che, nonostante ci sia stato qualche collega che non ha fatto il suo dovere, il risultato finale non si può mettere in discusione: 21 milioni di euro donati dai 5 Stelle per aiutare 7mila impresa tramite il microcredito. "E sarebbero potuti essere molti più soldi se tutti si fossero tagliati lo stipendio", scrive Businarolo. E con tutti intende i parlamentari degli altri partiti politici.

Mattia Fantinati invece ha risposto con un video pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale in cui il candidato 5 Stelle ha detto la sua sullo scandalo rimborsopoli e anche sugli oltre 46mila euro che Fantinati si sarebbe fatto rimborsare per pranzi e cene nella precedente legislatura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento