Politica Centro storico / Piazza dei Signori

Riapertura delle scuole, Pastorello: "Tutto ok, ma stiamo finendo i soldi per le strade"

Il 16 settembre ricomincia la scuola in tutta la provincia di Verona e il presidente Antonio Pastorello spiega qual è la situazione degli edifici scolastici, nonostante il patto di stabilità da rispettare

Il primo giorno di scuola nella provincia di Verona è fissato per mercoledì 16 settembre. Alcuni istituti sono di competenza provinciale e perciò, su L'Arena, il presidente Antonio Pastorello ha illustrato quale sia la situazione delle scuole a pochi giorni dalla riapertura.

"La Provincia è responsabile di 53 istituti, dei quali alcuni malmessi. Siamo intervenuti per sistemare i cornicioni e altre cose. I nostri ragazzi saranno in aule e palestre sicure. Poi, rompendo il patto di stabilità, bandiremo appalti per le manutenzioni ordinarie: dai giardini alle finestre rotte, dalle serrature da cambiare alle tapparelle". Così commenta Antonio Pastorello sul quotidiano L'Arena, ma la situazione delle strade provinciali, invece, non è tanto rosea: "Sono malmesse, lo sappiamo, ma i soldi in cassa sono quasi finiti. Andiamo avanti con quanto risparmiato nel passato. Metteremo sul piatto 10 milioni di euro per gli interventi più urgenti, in base alla gabbia di priorità predisposta dai nostri tecnici".

Nella lunga intervista a L'Arena, il presidente ha toccato diversi temi, tra cui l'approvazione del bilancio: "Taglieremo il possibile e utilizzeremo i resti di amministrazione, ma poi cosa faremo? La Regione deve decidere quale funzioni attribuirci e soprattutto quanti soldi. E lo Stato, nel contempo, deve rivedere i conti, sbagliati. Sono speranzoso: Achille Variati presidente della conferenza dei presidenti può essere un'arma a nostro favore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapertura delle scuole, Pastorello: "Tutto ok, ma stiamo finendo i soldi per le strade"

VeronaSera è in caricamento