Verona mette ai voti la revoca della cittadinanza onoraria a Saviano

La proposta appoggiata dai consiglieri di Lega e Fratelli d'Italia è tra quelle che saranno discusse nel consiglio comunale di oggi

Roberto Saviano (Fermo immagine video Facebook)

Si terrà oggi, 23 dicembre, alle 18.30, in video-conferenza, il consiglio comunale di Verona. E tra le proposte di delibera in programma c'è anche la numero 20, quella presentata un anno fa dal consigliere comunale leghista Alberto Zelger per chiedere la revoca della cittadinanza onoraria a Roberto Saviano. Una proposta modificata rispetto alla prima stesura, ma che nasce sempre dalle posizioni espresse dallo scrittore di Gomorra. Posizioni che contrastano con la linea seguita da Lega e Fratelli d'Italia. Ed infatti, ad appoggiare l'iniziativa di Zelger, ci sono anche i consiglieri comunali dei partiti di Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

«La logica è sempre quella punitiva: i meriti dello scrittore vengono annullati perché il suo pensiero non è in linea con l'ideologia leghista - ha commentato il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco - Nella prima stesura della proposta l'accusa a Saviano era di essere entrato in forte polemica con Salvini per il caso del sequestro delle navi di migranti. Nella seconda stesura l'accusa era data da una presa di posizione di Saviano sulla liberalizzazione delle droghe. Nella Verona bigotta immaginata da Zelger e altri consiglieri di maggioranza, ogni ragionamento o proposta su temi controversi devono essere messe al bando. Secondo un tipico pensiero ipocrita e bigotto anche le mafie, purché discrete, sono preferibili a persone pur oneste ma che si permettono di avvelenare le menti mettendo in discussione l'autorevolezza di Salvini e Meloni».

Insieme a Bertucco sono nettamente contrari anche i consiglieri comunali del Partito Democratico Federico Benini, Elisa La Paglia, Stefano Vallani, che definiscono la proposta: «un miscuglio di bufale e piaggeria politica nei confronti di Matteo Salvini e di Giorgia Meloni che non meriterebbe nemmeno di venir presa in considerazione se non ci fosse un'amministrazione come questa. Saviano è preso di mira per avere criticato anche aspramente Salvini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento