Politica Chievo / Piazza Chievo

Una residenza per anziani a Villa Pullè, PD: «Tanti annunci, zero risultati»

Il recupero dello storico immobile in zona Chievo potrebbe concretizzarsi con la variante urbanistica 29. Il Partito Democratico locale: «Il quartiere chiede certezze, non altre chiacchiere»

Villa Pullè (Foto Gmaps)

La variante urbanistica 29 al Piano degli Interventi del Comune di Verona dovrebbe contenere quasi 150 progetti di rigenerazione urbana e tra questi dovrebbe esserci anche il recupero di Villa Pullè, in zona Chievo. Nel prossimo futuro, lo storico immobile ed il suo parco potrebbero diventare la sede di una residenza per anziani non autosufficienti.

Il Partito Democratico di Verona, però, teme di trovarsi di fronte solo ad annuncio dell'amministrazione comunale, parole che potrebbero non trasformarsi in fatti concreti. «Il 16 gennaio 2020 l'amministrazione giurava che il completamento della ciclabile del Sole avrebbe trainato il recupero dell'immenso compendio immobiliare e verde - hanno dichiarato il consigliere comunale Federico Benini, il consigliere in terza circoscrizione Sergio Carollo ed il segretario del terzo circolo PD di Verona Riccardo Olivieri - Durante l'anno però proprio il tratto di ciclabile passante da Villa Pullè venne stralciato perché troppo complicato. Il 10 gennaio dell'anno prima, il 2019, l'annuncio della imminente realizzazione di una casa di riposo di lusso. Ma le rovine della villa sono ancora lì. Finora tutti questi annunci sono serviti soltanto ai componenti della giunta Sboarina e ai parlamentari della Lega per farsi pubblicità a costo zero. Zero come i risultati portati a casa finora. E intanto il quartiere del Chievo attende certezze, non altre chiacchiere. Ricordiamo che da 11 anni il Comune ha in bilancio lo stanziamento da 350mila per la riqualificazione degli 80mila metri quadrati del parco di Villa Pullè».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una residenza per anziani a Villa Pullè, PD: «Tanti annunci, zero risultati»

VeronaSera è in caricamento