Politica San Zeno / Vicolo Valle

Il Premier Renzi arriva Verona: in mattinata incontro con Tosi e poi al Ristori

Doveva essere nella città scaligera già lo scorso 12 settembre Matteo Renzi, ma in quell'occasione la visita venne annullata perché il presidente del Consiglio decise di recarsi negli USA per assistere alla finale degli US Open di tennis

È arrivato questa mattina il Premier Matteo renzi a Verona. Prima di recarsi al Teatro Ristori, verso le ore 9.00 si è svolto un incontro con il sindaco scaligero Flavio Tosi. Subito dopo il capo del Governo ha fatto la sua tappa al Ristori per il proseguire nel suo tour "Cento Teatri" che lo vede impegnato in moltissime città d'Italia con l'intenzione di spiegare e raccontare l'operato del Governo fino ad oggi.

Tanti i temi da trattare, a cominciare da quelli nazionali fino ad arrivare a quelli strettamente locali, come ad esempio lo sviluppo economico che la Tav potrebbe portare in territorio veronese, ma anche culturali e relativi alla promozione del turismo cittadino, in primis la dibattuta questione dell'eventuale copertura dell'Arena.

Renzi avrebbe dovuto essere a Verona già lo scorso 12 settembre, quando tutto saltò in extremis a causa della finale di tennis tutta italiana degli US Open femminili, una vicenda che portò un mare di polemiche al seguito. Oggi il Presidente del Consiglio è arrivato, mentre il suo partito a livello nazionale è vive un momento delicatissimo per via delle recentissime dimissioni di Ignazio Marino da sindaco di Roma. Soddisfazione si respira comunque tra le fila dei renziani per la venuta del Premier a Verona, in particolare è il segretario provinciale del Pd Alessio Albertini che, così come riferisce l'Arena, ha voluto stilare un prospetto dell'attuale situazione economica del Paese ma anche a livello locale: "I dati positivi su calo della disoccupazione, aumento del Pil, aumento dei mutui stipulati, solo per citarne alcuni, sono le fondamenta su cui costruire un sempre maggiore rilancio del nostro paese. Occorre anche qui il coraggio di raccogliere una sfida difficile, ma che Verona deve giocare. Serve uno scatto d'orgoglio: occorre che le grandi energie e risorse, umane e materiali, di questa città tornino a sognare un grande futuro per Verona. Qui il vero snodo in vista delle prossime comunali: non una competizione tra partiti, con contrapposizioni costruite su schemi del passato, ma una sfida nuova eppure decisiva".

Così mentre sullo sfondo all'interno del Ristori scorrono le immagini di un video in cui l'altro Matteo, il segretario leghista Salvini, invoca di fermare l'Italia per tre giorni nel mese di novembre, il presidente del Consglio Renzi lancia la sua personale sfida: "Mi sta a cuore l'Italia e penso che ciò che deve accadere è esattamente il contrario: l'Italia non va fermata, ma deve essere fatta ripartire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Premier Renzi arriva Verona: in mattinata incontro con Tosi e poi al Ristori

VeronaSera è in caricamento