menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook Flavio Tosi

Foto Facebook Flavio Tosi

Referendum costituzionale, ultimi giorni per convincere gli indecisi

Il sindaco di Verona Flavio Tosi ha addirittura fatto volantinaggio per il Sì alla stazione di Verona Porta Nuova. E stasera Salvini a Verona

Domenica prossima 4 dicembre si vota e questa è l'ultima settimana utile ai sostenitori del Sì o del No alla riforma costituzionale per convincere gli indecisi.

Ci sta provando in tutti i modi il sindaco di Verona Flavio Tosi a convincere quanti più elettori possibili a votare Sì al referendum di domenica. Oltre alle apparizioni in tv, ieri 29 novembre Tosi ha fatto volantinaggio alla stazione di Verona Porta Nuova. E proprio oggi, 30 novembre, arriverà a Verona il leader della Lega Nord Matteo Salvini per l'evento conclusivo della campagna per il No organizzata dalla Lega in Veneto. Proprio contro Salvini, Tosi è andato all'attacco: "Per tre volte è sfuggito a un confronto televisivo con il sottoscritto. Temono che ricordi loro che la riforma costituzionale sottoposta a referendum è all'80% identica a quella che il centrodestra unito propose agli italiani e fu fatta bocciare dalla sinistra nel referendum del 2006. La differenza è che l'estrema sinistra, oggi, nel dire no alla riforma, è coerente: sono la Lega e i partiti del centrodestra a fare un voltafaccia contro natura".

Altra polemica sul referendum è quella che riguarda la manifestazione organizzata dal comitato delle famiglie per il No, sabato scorso 26 novembre in piazza Cittadella. Il ministro con delega alla famiglia Costa ha bacchettato il comitato, rinfacciando i 600 milioni destinati dal governo proprio per sostenere le famiglie. "Se poi il ministro - è la risposta del Popolo della Famiglia di Verona - ritiene che le famiglie dovrebbero sentirsi soddisfatte dagli interventi inseriti nella legge di bilancio, allora ci si deve preoccupare. Non sono certo provvedimenti episodici, e magari dal vago sentore prereferendario, che risolvono i problemi strutturali della famiglia in Italia. Non sarà un bonus bebè a farci tacere sul diritto di ogni bambino ad avere una mamma e un papà. Non potremo tacere poi sull’istituto familiare demolito dalla legge Cirinnà".

E per chi ancora non ha le idee chiare sul voto di domenica prossima, in provincia di Verona sono stati organizzati ancora degli incontri per discutere sul tema referendario. Oggi, mercoledì 30 novembre alle 20.30 al teatro comunale di Rivalta a Brentino Belluno l'onorevole del PD Zardini si confronterà con gli amministratori locali per spiegare le ragioni del Sì al Referendum. Domani, 1 dicembre alle 20.45 Zardini sarà a Nogara nella sala civica Aldo Ciresa e venerdì 2 dicembre sarà all'aperitivo conclusivo a Lugagnano all'hotel Antico Termine alle 18.30. Pierluigi Castagnetti sarà oggi, 30 novembre, alle 20.45 all'hotel Catullo di San Martino Buon Alberto insieme al deputato PD Gianni Dal Moro. Infine il deputato di Fare! Matteo Bragantini sosterrà il Sì a Montecchia di Crosara, in un incontro previsto alle 20.45 nella sala civica, oggi 30 novebre. Per il No ci sarà il professor Gian Paolo Romagnani. Giovedì 1 dicembre, Flavio Tosi e Patrizia Bisinella parteciperanno insieme ad un dibattito pubblico sul referendum costituzionale a Tregnano, nell’auditorium in via Fabbrica. L’appuntamento è alle 20,45. Interverrà anche il professor Alessandro De Nardi dell’Università di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento