menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum costituzionale: l'affluenza alle urne di Verona e provincia

Hanno aperto alle ore 7 i seggi per permettere ai cittadini di confermare o meno la legge costituzionale approvata dal Parlamento e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016

Hanno aperto alle ore 7 le urne per il referendum popolare confermativo sulla legge costituzionale "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione", approvata dal Parlamento e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016.
Così, mentre anche nella mattinata di domenica è andato avanti l'assalto agli uffici comunali di via Adigetto, da parte dei ritardatari che non avevano ancora rinnovato la tessera elettorale, alle prime luci del giorno è iniziato il viavai dei cittadini per rispondere al seguente quesito: 

Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016? 

AGGIORNAMENTO ORE 12 - I dati diffusi dal Ministero dell'Interno sull'affluenza entro l'ora di mezzogiorno, vede il 23.36% degli aventi diritto al voto nella provincia di Verona essersi già presentati ai seggi per esprimere la propria preferenza. In città ha già votato il 21.28% dei cittadini, mentre i comuni con ol dato più alto sono Sorgà (30.08%), Ferrara di Monte Baldo (29.74%) e Erbezzo (28.87%). Fanalini di coda San Zeno di Montagna (19.06%), Minerbe (19.47%) e Palù (20.27%). 

AGGIORNAMENTO DELLE 19 - Al secondo rilevamento, la percentuale di elettori dell'area veronese che si è recata al seggio è del 64.69%, con la città ferma al 61.17%. I comuni con la più alta affluenza alle 19 sono Roverè Veronese (70.91%), San Pietro in Cariano (70.14%) e Dolcè (69.69%), mentre Minerbe (59.59%), Erbezzo (58.25%) e Malcesine (57.36%) occupano gli ultimi tre posti della classifica).

DATI DEFINITIVI - Alla chiusura dei seggi, a Verona e provincia ha votato il 76.58% degli aventi diritto al voto, con il la città arrivata al 75.76%. A Roverè Veronese la percentuale più alta (81.97%), poi Cerro Veronese (81%) e Grezzana (80.55%). Le più basse a Roverchiara (70.75%), Erbezzo (68.48%) e Malcesine (67.92%).

LO SPOGLIO IN DIRETTA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento