rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Provincia, la prima grana lautodromo

Zigiotto: Cambiare il progetto non rende giustizia al lavoro svolto da Mosele"

Il Motorcity è la prima grana della Provincia. Un Consiglio provinciale compatto ha manifestato ieri, con le parole del consigliere della Lega e presidente della quinta Circoscrizione Fabio Venturi, il desiderio di rivedere il progetto della grande opera di Vigasio dal punto di vista delle opere di compensazione e viabilità. Ma dalla Regione arriva il disappunto del presidente della commissione Urbanistica Tiziano Zigiotto del Pdl.

“La revisione delle opere compensative che anche il presidente Giovanni Miozzi approva non rende giustizia al lavoro fatto dalla precedente amministrazione provinciale - spiega Zigiotto -. Ci sono 120 milioni di euro che l’ex presidente Elio Mosele è riuscito a garantire tramite accordi con privati, e sono tutte opere di viabilità”. Venturi lamenta che il progetto sia sproporzionato tra le opere di natura commerciale e quelle relative alla viabilità: “Così come sono non vanno bene, o si aumentano le strade, o si diminuiscono, ad esempio, le strutture commerciali” dice Venturi. “Se, come dice Venturi, la viabilità non va bene, allora si dovrebbe rivedere la viabilità di tutto il Veneto - sbotta Zigiotto -. Questo è il primo grande progetto che parte con opere di questa portata: strade a quattro corsie, un nuovo casello e decine di rotonde”.

Un progetto di cui sono state lamentate le decisioni di provenienza “veneziana”. “Sbagliato - dice Zigiotto -: abbiamo approvato il piano d’area in Regione, ma cooperando con la Provincia”. Venturi aveva messo le mani avanti, ieri, dicendo che il prossimo governatore sarà veronese, scusandosi, prima di dirlo, con gli amici del Pdl. “Era una battuta” sorride Miozzi, a cui fa eco anche Zigiotto: “Forse intendeva dire che il prossimo presidente sarà il veronese Tiziano Zigiotto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, la prima grana lautodromo

VeronaSera è in caricamento