menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'Amministrazione accelera per zittire i cittadini". Project Arsenale, è stretta sui tempi

All'interno di una delibera di giunta relativa alla seduta del 22 dicembre scorso si leggono provvedimenti vari sul project Arsenale, tra i quali lo "sgombero anche forzoso qualora necessario" delle associazioni attualmente inserite nel compendio (Associazione Giochi Antichi, Fondazione Aida e Teatro Laboratorio)

È stata pubblicata in questi giorni una delibera di giunta relativa alla seduta del 22 dicembre scorso contenete “provvedimenti” vari sul project Arsenale. Tra le altre cose si dispone, entro maggio 2017, lo “sgombero anche forzoso qualora necessario” delle associazioni attualmente inserite nel compendio (Associazione Giochi Antichi, Fondazione Aida e Teatro Laboratorio), precisando che “il Comune non sarà tenuto all’individuazione di spazi alternativi adeguati” (ritornerà infatti soltanto il teatro Laboratorio). La delibera funziona anche da pre-informativa rispetto ai contenuti del bando i cui criteri vengono appunto anticipati nel testo della delibera.

"A pochi mesi dalle elezioni - spiega il consigliere comunale Michele Bertucco - il tempo rappresenta infatti il maggiore nemico di questo progetto di finanza che ancora attende l’approvazione in seconda lettura della variante urbanistica e l’inserimento dell’impegno di spesa nel bilancio di previsione 2017. Per questo motivo l’amministrazione sta studiando un qualche tipo di tagliola che consenta di by-passare la discussione delle osservazioni alla variante urbanistica che consiglieri comunali, comitati e cittadini stanno formulando proprio in queste settimane".

"L’ipotesi più probabile è che la variazione di bilancio e la variante urbanistica vengano impacchettate con la discussione del bilancio preventivo 2017 - prosegue il capogruppo Pd in Comune - obbligando così il consiglio a votare entro e non oltre il 31marzo. Ma sarebbero allo studio altri stratagemmi che potrebbero far scattare la tagliola già al 31 gennaio. Ancora una volta la principale preoccupazione di questa vergognosa e inconcludente amministrazione non è confrontarsi con la città ma zittire i cittadini. Tenendo conto che alla maggioranza riesce sempre più difficile anche solo mantenere il numero legale, è da vedere se la spunteranno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento