Il Progetto Filobus va avanti, ma è davvero sostenibile? I dubbi di Verona Pulita

Scrive Michele Croce: "Siamo favorevoli, purché a rimetterci non siano i cittadini. Il direttore di ATV Zaninelli parlò di costi potenzialmente insostenibili". Intanto il 18 gennaio partiranno i lavori

Progetto Filobus, meno tre. Tanti sono i giorni che mancano alla consegna dei cantieri alle ditte che si sono aggiudicate l'appalto per la costruzione di questo mezzo di trasporto ecologico a Verona. L'inizio dei lavori è confermato per il 18 gennaio, con l'incompatibilità del direttore generale di AMT Carlo Alberto Voi definitivamente superata dal Comune. Il direttore dei lavori per il Filobus sarà, come previsto, l'ingegnere Luciano Ortolani e non lo sarà temporaneamente. Nessun bisogno del bando di AMT. L'onere della nomina se l'è preso la Giunta Tosi, che ha scelto Ortolani, punto. Un direttore dei lavori a costo zero, visto che Luciano Ortolani è già un dirigente comunale.

E proprio sui costi dell'opera si concentra la polemica di Verona Pulita, con Michele Croce che interviene così: "Siamo favorevoli a qualsiasi opera pubblica utile, e quindi anche al Filobus. Purché sia economicamente sostenibile. Ma così, pare, non sarà. Stando almeno a quanto dichiarò, inascoltato, il direttore di ATV Stefano Zaninelli, l’azienda comunale che sarà chiamata a gestire il Filobus, che parlò di costi potenzialmente insostenibili. Del resto, il Piano Economico Finanziario dell’opera è del 2010. Da allora sono cambiati i mezzi, il tracciato, i contributi, le imprese appaltatrici, ma di un nuovo Piano nemmeno l’ombra, nonostante mi risulta - continua Croce - la stessa Giunta Comunale ne avesse richiesto l’adeguamento".

"Il futuro gestore ATV - conclude la nota di Verona Pulita - dovrà pagare un canone di 2,75 milioni di euro l’anno ad AMT, ente appaltante per conto del Comune, che con quei soldi dovrà pagare il mutuo bancario di 40 anni acceso per pagare le imprese appaltatrici. Ma se questi soldi non salteranno fuori dalla gestione, chi li tirerà fuori? Ovviamente i cittadini, attraverso un Comune che potrebbe andare in dissesto finanziario. Noi lanciamo l’allarme: filobus sì, ma solo se sostenibile. Altrimenti chi può e deve, intervenga. Subito".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

Torna su
VeronaSera è in caricamento