menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto Facebook - Potere al Popolo Verona)

(Foto Facebook - Potere al Popolo Verona)

Lavoro e diritti, continua la campagna elettorale di Potere al Popolo

Dal circolo Pink, questa nuova formazione politica ha ribadito la propria posizione contro la xenofoba, lo sfruttamento e la marginalizzazione

"Lavorare tutti, lavorare meno". Potere al Popolo Verona ha scelto un vecchio motto per dare il titolo all'assemblea pubblica sul lavoro in programma giovedì 15 febbraio alle 20.30 nella sala comunale di via Brunelleschi a Verona. Lavoro, dunque, ma anche diritti al centro della campagna elettorale di questa nuova formazione politica che dopo i fatti di Macerata ha scelto la sede del circolo Pink di Verona per ribadire la propria posizione contro la xenofoba, lo sfruttamento e la marginalizzazione.

In Italia serve urgentemente una legge contro l'omo-lesbo-bi-transfobia, che tuteli le persone GLBT con le quali Potere al Popolo lotta per una formazione che fornisca strumenti per decostruire il sessismo e educhi al riconoscimento della molteplicità delle differenze - si legge in una nota di Potere al Popolo Verona - Più che mai oggi, in questa città con una storia offesa e umiliata da reiterati atti di violenza fascista, la posta in gioco è decisamente alta. A Veronetta, quartiere storico antifascista e multiculturale, la presenza di Casapound chiama tutti gli antifascisti a un'opposizione vera, reale e radicale, che dica no all'acquiescenza verso il neofascismo che, da troppi anni ormai, è stato sdoganato. Se Verona, ieri legata agli ambienti di Ordine Nuovo, culla di Abel e Furlan, è oggi laboratorio e terreno di coltura del movimentismo neofascista, questo si deve alla politica di copertura nei confronti di chi si dichiara fascista e agisce da fascista. Oltre settant'anni fa terminava una fase della resistenza al nazifascismo, oggi, la Verona resistente, memore della medaglia d’oro ottenuta nella lotta al nazifascismo lancia un appello perché la resistenza continui, assumendo i caratteri della solidarietà internazionale e di classe, come lotta delle classi popolari contro la guerra, contro le politiche di austerità, per la giustizia sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento