Politica Centro storico / Piazza Cittadella

Da Adigeo ad Aldi aperti a Pasqua, il PdF va all'attacco: "Svilite le relazioni familiari"

Il Popolo della Famiglia contro il lavoro durante le festività: "No all’apertura a Pasqua dei supermercati e dei centri commerciali. Difendiamo i diritti delle famiglie al riposo festivo"

Dopo Adigeo, ad essere presa di mira dal Popolo della Famiglia è stata la catena tedesca ALDI, rea secondo gli esponenti del PdF di aver aperto nuovi centri commerciali in città e a Peschiera che prevedono aperture ed impiegano il proprio personale anche nelle giornate di Pasqua e pasquetta: «Un pessimo inizio con il silenzio dei sindacati e con l’accordo delle amministrazioni spesso costrette a subìre questi insediamenti per vedere rimpinguate le loro casse. Ma il vero servizio al cliente esigerebbe anche il rispetto per le famiglie e per il tempo della festa. Famiglie sulle quali si riverserà il costo di questo lavoro festivo perché ovviamente sarà spalmato sui prezzi delle merci».

Questo dunque il piccato commento di Filippo Grigolini, coordinatore veneto del Popolo della Famiglia, all’annuncio che i nuovi punti vendita ALDI di Verona e Peschiera del Garda saranno aperti, tutto il giorno ininterrottamente (dalle 8.20 alle 20.30 in città), sia nella prossima festa di Pasqua che il lunedì di Pasquetta: «Ancora una volta, tornando indietro di un secolo, - ha dichiarato Claudio Corradi, vicepresidente provinciale del PdF - si calpesta il sacrosanto diritto dei lavoratori di riservare il giorno di festa alle relazioni familiari e sociali, che restano un valore inestimabile per tutta la società. Ci chiediamo poi a chi possa veramente giovare tenere aperto un supermercato il giorno di Pasqua: quanti saranno i clienti che passeranno una festa cosi universalmente importante come la Pasqua in un esercizio commerciale?».

«L’Italia è ancora una volta fanalino di coda in Europa non prevedendo alcuna limitazione sulle aperture festive degli esercizi commerciali. - ha quindi aggiunto Antonio Zerman, segretario provinciale del PdF - Il Popolo della Famiglia si batterà sempre per una regolamentazione che riconosca l’alto valore sociale del riposo festivo. Chiediamo al sindaco di Verona e ai rappresentati eletti in parlamento un segno chiaro a favore dei lavoratori e delle loro famiglie, attraverso una nuova regolamentazione che metta fine a questo sfruttamento delle persone e allo svilimento delle relazioni familiari. Invitiamo i veronesi ad esprimere il nostro dissenso al numero verde ALDI, 800 370370, e scrivendo a servizioclienti@aldi.it».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Adigeo ad Aldi aperti a Pasqua, il PdF va all'attacco: "Svilite le relazioni familiari"

VeronaSera è in caricamento