rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica San Massimo / Via Milone

San Massimo, piastra polivalente «in condizioni pietose». Zanotto: «Stiamo risolvendo»

Il consigliere PD Benini ha documentato il problema, accusando l'amministrazione comunale di scarsa attenzione. La replica del vicesindaco: «Già fatti lavori nel seminterrato per l'utilizzo in sicurezza. Sulla piastra in superficie, si procederà a gennaio»

La segnalazione risale ad un mesetto fa, quando alcuni genitori si sono lamentati delle condizioni della piastra polivalente esterna alla scuola primaria Collodi, nel quartiere San Massimo di Verona. «Condizioni a dir poco pietose», ha commentato il consigliere comunale del Partito Democratico Federico Benini, il quale ha documentato tutto con delle foto, sollecitando un intervento agli uffici comunali competenti.

piastra-polivalente-san-massimo-verona-4

«La piastra è attraversata da fessurazioni che, oltre a renderla inutilizzabile, fanno filtrare l'acqua nei locali sottostanti rendendo il soffitto umido e quindi a rischio di sviluppare muffe», ha spiegato Benini, a cui non è arrivata alcuna risposta dal Comune.
«Questo intendo quando parlo di amministrazione comunale assente - ha concluso il consigliere comunale del PD - Una scuola ha un problema grave e conclamato ma chi ha responsabilità politica sull'azione amministrativa invece di stare sul territorio si occupa soltanto di sondaggi farlocchi per accreditare questo o quel candidato di centrodestra. La città e i quartieri meritano maggiore attenzione».

piastra-polivalente-san-massimo-verona 2-2

La risposta dell'amministrazione al problema segnalato da Benini, però, c'è stato ed è il vicesindaco Luca Zanotto, in qualità di assessore ai lavori pubblici, a rispondere al consigliere di minoranza: «Diversamente da Benini, che va a San Massimo una tantum, i tecnici comunali ci vanno più spesso e già da alcuni mesi, proprio per risolvere i problemi. Infatti, in totale accordo con la direzione scolastica, sono già stati fatti lavori nel seminterrato per l'utilizzo in sicurezza. È stato realizzato un intervento generalizzato in legno per il consolidamento dei pannelli a soffitto che presentavano deformazioni di planarità. Il locale, inoltre, non soffre propriamente di infiltrazioni provenienti dalla piastra di superficie, ma di umidità risalente dal suolo. E per quanto riguarda invece la piastra polivalente in superficie, già da gennaio si procederà con gli interventi che sono stati individuati e condivisi per la livellazione e la copertura con erba sintetica adatta all'uso esterno».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Massimo, piastra polivalente «in condizioni pietose». Zanotto: «Stiamo risolvendo»

VeronaSera è in caricamento