Politica Borgo Trento / Via Marin Faliero

Piano degli Interventi. PD: "L'interesse privato prevale su quello pubblico"

Il capogruppo democratico in terza circoscrizione Federico Benini critica due progetti: un nuovo supermercato al Saval e un nuovo edificio su possibili tracciati stradali

Il Partito Democratico di Verona non è il primo a lanciare un grido d’allarme sul Piano degli Interventi cittadino e non è la prima volta che avanza delle criticheIl capogruppo PD in terza circoscrizione Federico Benini ha voluto però sottolineare alcuni esempi di come, a suo dire, l'interesse privato abbia superato quello pubblico.

Il primo caso riguarda la costruzione di un edificio ad uso commerciale al Saval, concesso in sostituzione di una torre residenziale. Quindi sarà realizzato un supermercato "in una zona - ha spiegato Benini - con pochi spazi di parcheggio, con una viabilità carente e caotica, con decine di altri supermercati nel raggio di 2000 metri, senza contare i negozi di vicinato. Per tale edificazione si aveva in cambio la sistemazione a piazza e a verde del rimanente spazio tra le strade. Ora la proprietà chiede di non realizzare la piazza, con un evidente vantaggio: vorremmo sapere come il Comune intende recuperare la somma risparmiata e come verrà impiegata".

Un altro caso è la costruzione di un edificio su possibili tracciati stradali. "Un edificio - ha descritto il capogruppo PD in terza circoscrizione - che si pone esattamente su una sede stradale, a completo spregio di qualunque ipotesi di pianificazione urbanistica. La cosa ridicola sta nel fatto che per collegare via Archimede con via Galvani viene prevista una sede stradale di 7-8 metri, quando via Archimede e, dall’altro lato del canale, via Da Mosto hanno una larghezza di 30 metri. Tali strade erano state progettate con lungimiranza per alleggerire il traffico cittadino, ma oggi sono state ridicolmente dimenticate". 

Il Partito Democratico intende mettere alla prova i partiti di opposizione a cui chiede di sostenere i progetti del Parco della Spianà, del collegamento ciclabile Chievo - Boscomantico, della riqualificazione della casa colonica del Saval in via Marin Faliero 44, ora abbandonata, in cui creare spazi ad uso dei cittadini e anche un orto didattico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano degli Interventi. PD: "L'interesse privato prevale su quello pubblico"

VeronaSera è in caricamento