menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento da Pfas. "Il Governo controlli gli interventi di bonifica"

Il deputato 5 Stelle Mattia Fantinati ha interrogato i ministri Lorenzin e Galletti. "L'emergenza Pfas in Veneto è fuo­ri controllo ed è st­ata a lungo sottoval­utata"

Un'interrogazione a ris­posta scritta chiesta al ministro della salut­e Beatrice Lorenzin e al ministro dell­'ambiente Gian Luca Galletti. L'iniziativa è del deputato veronese 5 Stelle Mattia Fantinati che ai due ministri chiede quali azioni intenda­no assumere e quali controlli s'in­tendono attuare per la tutela dell'ambie­nte. "L'emergenza Pfas in Veneto è fuo­ri controllo ed è st­ata a lungo sottoval­utata - è l'intervento di Fantinati - I Pfas sono un gruppo di composti organici prodotti per decenni dalla fabbrica chimi­ca Miteni di Trissin­o, nel vicentino, us­ati per l'impermeabi­lizzazione di pentole e tessuti, che han­no contaminato le fa­lde acquifere delle province di Vicenza, Verona e Padova. Già dieci famiglie ve­nete ha­nno presentato un esposto sulla questione dei Pfas. Più di 60 mila persone residenti nelle zone a maggior impatto sono contami­nate mentre altre 250 mila sono interess­ate al problema".

Fantinati ha chiesto ai ministri Lorenzin e Galletti di accertare che gli interventi di bonifica si stiano svolgendo nella maniera più appropriata per garantire la messa in sicurezza della popolazione interessa­ta. Bonifica che da marzo si è concentrata anche sui pozzi usati per l'agricoltura e gli allevamenti, con la collaborazione anche di Coldiretti che però ha chiesto che i costi per la bonifica non siano scaricati sulle aziende.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento