Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazza Brà

PD veronese, 50 ragioni per avere un assessore alla Cultura: 10mila le adesioni

Il Pd di Verona chiede che la città nomini un assessore alla Cultura e sabato 27 giugno ha organizzato una manifestazione in cui ha spiegato le ragioni di tale richiesta

Sono almeno 50 le ragioni per cui il Comune di Verona dovrebbe avere un assessore alla Cultura e non solo un consigliere con tale delega. Lo sostiene il PD veronese che ha lanciato una petizione su internet con l'hashtag #veronalochiede. In un mese sono arrivate oltre 10mila adesioni all'iniziativa e ieri, sabato 27 giugno, il Partito Democratico scaligero ha organizzato un sit in sulla scalinata di Palazzo Barbieri per illustrare, con appositi volantini e fogli, i motivi per cui la città si merita un vero assessore, visto che al momento, il ruolo è coperto dal sindaco e delegato alla consigliera Antonia Pavesi. L'intenzione è far arrivare queste ragioni direttamente a Flavio Tosi.

"Queste richieste, queste riflessioni, talvolta critiche, sono il risultato di una campagna durata circa un mese, condotta tra la gente e sui social network, al fine di chiedere la nomina di un assessore alla Cultura. Oltre 10mila persone sono intervenute". Queste le dichiarazioni di Marcello Deotto, responsabile Cultura per il Pd veronese, riportate dal quotidiano L'Arena. "Il sindaco non può ignorare la richiesta, adesso che si profila il rimpasto della Giunta: come dire, ora o mai più. Non è pensabile che una città come Verona, così ricca di rilevanze culturali, meta di un turismo crescente, non abbia una personalità capace, esperta della materia, in grado di valorizzarne, anche in termini economici, la grande risorsa culturale. Deve essere una personalità con una visione d'insieme per mettere a sistema le diverse realtà cittadine". Così continua Deotto, accompagnato in questa avventura dai consiglieri comunali del Partito Democratico.

Il Museo Maffeiano, il Palazzo Bocca Trezza, l'ampliamento e l'ammodernamento del Museo di Castelvecchio sono alcuni dei punti critici che riguardano la cultura veronese e che, secondo il PD, richiedono una figura competente che ci si dedichi in esclusiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PD veronese, 50 ragioni per avere un assessore alla Cultura: 10mila le adesioni

VeronaSera è in caricamento