Filobus. Ritardi su ritardi e il PD attacca: "I nodi importanti vengono ignorati"

Da Palazzo Barbieri si attende il via libera da Roma sul nuovo mezzo, che potrebbe arrivare entro agosto. Il commento di consiglieri comunali Michele Bertucco ed Eugenio Bertolotti

"Sono passati nove anni dall’annuncio del nuovo mezzo sostitutivo della tramvia e un anno e quattro mesi dalla cerimonia di posa della prima pietra del filobus ma ancora non c’è uno straccio di progetto definitivo: questo è il vero scandalo del filobus, altro che burocrazia romana". Michele Bertucco ed Eugenio Bertolotti, consiglieri comunali del PD, hanno commentato così la notizia degli ulteriori ritardi per l'inizio dei cantieri del progetto Filobus, ritardi criticati anche dalla Lega Nord. Per il Comune di Verona, i problemi stanno a Roma, da dove si attende il via libera al nuovo mezzo della ditta svizzera Hess Carrosserie. L'ok definitivo potrebbe arrivare entro agosto, ma questo significherebbe perdere altri mesi di gestazione per un'opera che sembra non partorire mai.

Intanto, a Palazzo Barbieri proseguono le riunioni. L'ultima si è tenuta ieri, 27 giugno, su cui però Bertucco e Bertolotti si sono espressi così: "Ci si cura delle variantine, che sono piccoli nei a confronto delle ferite che attendono il territorio, come ad esempio in via San Paolo, in Viale Spolverini, in Via Rosa Morando e in Via Mameli. Su queste che, assieme alla mancanza dei parcheggi scambiatori e del piano generale della mobilità pubblica, sono le vere criticità viabilistiche dell’opera, l’amministrazione continua a scansare i problemi manifestando una drammatica incapacità di decidere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per il resto - continuano Bertucco e Bertolotti - i tempi ministeriali sono arcinoti ed è precisa responsabilità di Amt avere tardato tanto nel rispondere al Ministero. E se proprio vogliamo entrare nel merito di questa variazione, occorre dire che il filobus adesso diventa tanto efficace quanto un semplice autobus doppio. Solo che costerà il doppio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento