menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco dello Scalo. Il M5S chiede a Veronafiere di finanziare il progetto

L'ente fieristico è diventato una società per azioni e i pentastellati veronesi avrebbero voluto ottenere un impegno economico per l'area verde. Proposta inammissibile per il consiglio comunale

Veronafiere è diventata una società per azioni. Il consiglio comunale ha approvato una trasformazione che promette milioni di euro di investimenti. Nessun finanziamento però per il progetto Parco dello Scalo, l'area verde che in molti chiedono si realizzi al posto dello scalo merci ferroviario di Santa Lucia. 

Era stato il M5S veronese ha chiedere un impegno economico all'ente fieristico per cofinanziare la realizzazione del parco. "L'operazione societaria finalizzata secondo noi alla privatizzazione - fanno sapere i pentastellati di Verona - poteva essere un'opportunità per ottenere parte dei finanziamenti utili al progetto del parco. A nulla sono serviti i nostri sforzi. L'amministrazione, tramite il segretario generale, ha ritenuto non presentabile il nostro documento in quanto non attinente al punto riferito alla fiera".

"Il nostro ordine del giorno era ammissibilissimo - ha affermato il consigliere comunale Gianni Benciolini - La maggioranza è in imbarazzo, in affanno di fronte ad una richiesta così sentita dalla popolazione"

"Questa amministrazione non ha assolutamente a cuore la creazione di un parco - ha aggiunto il consigliere di circoscrizione Francesco Campara - A parole tante promesse, nei fatti tutt'altro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento