menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sanificazione in una casa di riposo - immagine d'archivio

Sanificazione in una casa di riposo - immagine d'archivio

La richiesta in Veneto: «Ospiti Rsa vaccinati, ora permettiamogli di rivedere i loro cari»

Appello alla Regione Veneto affinché nelle case di riposo si riaprano le visite: «Nelle Rsa operatori e pazienti sono stati vaccinati, bisogna aprire in sicurezza alle visite dei familiari»

«Diamo la possibilità agli anziani delle Rsa di poter vedere i propri parenti, in sicurezza: sono stati vaccinati praticamente tutti, come gran parte del personale sociosanitario. In alcune strutture sono ammesse visite lampo, cinque minuti di orologio, in altre è ancora vietato. La Regione predisponga un protocollo unico, evitando che ognuna vada per conto proprio». La richiesta arriva da Anna Maria Bigon, vicepresidente della commissione Sanità a Palazzo Ferro Fini e consigliera del Partito Democratico, insieme al collega Andrea Zanoni.

I due consiglieri dem ricordano in merito la manifestazione che si terrà sabato 10 aprile dalle ore 10 anche a Verona in piazza Bra: «Siamo d’accordo con l’appello lanciato dall’associazione Diana (Associazione Diritti non autosufficienti onlus) che per sabato prossimo ha organizzato un presidio a Verona. Non si capisce perché ci siano restrizioni anche nei confronti di familiari con tampone negativo e mascherina, o addirittura vaccinati».

Gli stessi esponenti del Partito Democratico Anna Maria Bigon ed Andrea Zanoni aggiungono: «Sappiamo benissimo le condizioni di fragilità degli ospiti e per questo ci siamo mossi per primi un anno fa, chiedendo alla Regione interventi immediati per proteggerli ed evitare quella strage che poi, purtroppo, si è comunque verificata. A distanza di 13 mesi la situazione all’interno delle strutture è cambiata, Zaia ha ribadito che non abbiamo più focolai nelle Rsa, così come nelle strutture sanitarie. Sono luoghi più sicuri di altri, gli anziani sono vaccinati: permettiamogli di vedere i propri cari con tutte le precauzioni del caso, - concludono Anna Maria Bigon e Andrea Zanoni - per evitare che muoiano in solitudine e di solitudine». 

Anna Maria Bigon 2021 1

Consigliera regionale Pd Anna Maria Bigon
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento