«Ospedale Fracastoro, ancora criticità per i dispositivi di protezione e tamponi»

Anna Maria Bigon, consigliera veronese del Partito Democratico, ha presentato un'interrogazione all'assessore veneto alla sanità, Manuela Lanzarin, sulla situazione della struttura ospedaliera di San Bonifacio

Ospedale Fracastoro - Immagine di repertorio

«All’ospedale Fracastoro continuano a mancare i dispositivi di protezione individuale e l’attesa per i risultati dei tamponi resta troppo lunga. In queste condizioni per gli operatori sanitari è davvero difficile lavorare. La Regione ha intenzione di effettuare verifiche e prendere le misure necessarie, visto che il presidente Zaia sarebbe a conoscenza delle criticità?».
È quanto chiede la consigliera veronese del Partito Democratico Anna Maria Bigon, con un’interrogazione (sottoscritta dai colleghi Claudio Sinigaglia e Francesca Zottis) all’assessore alla Sanità Lanzarin.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ho ricevuto segnalazioni su diversi problemi presenti nell’ospedale di San Bonifacio legate all’emergenza Covid-19. Ci sono stati nuovi focolai all’interno, coinvolgendo sia lavoratori che pazienti i quali non possono però essere ‘confinati’ in un reparto dedicato per carenza di posti letto e, secondo quanto riferito, le misure contenitive sarebbero attuate all’interno dei reparti di degenza ordinaria. Nonostante questo scenario - prosegue Bigon - si registra la carenza di mascherine, camici monouso e calzari, mentre gli operatori sottoposti a tampone devono attendere a lungo per l’esito, che in alcuni casi non sarebbe stato neanche comunicato. Infine, manca una chiara delimitazione sui percorsi ‘puliti e sporchi’, per distinguere le aree contaminate da quelle non. Questi problemi sono stati segnalati da un dipendente dell’Ulss 9 anche al presidente Zaia: cosa aspetta quindi la Regione a intervenire?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento