Politica Lungadige Antonio Galtarossa

Officine Ferroviarie Veronesi ad una svolta? "Ci sono investitori interessati"

"È un momento importante e delicato - conferma l'assessore Donazzan - per il futuro di questa storica azienda veronese di produzione di materiale rotabile, perché al terzo avviso pubblico vi sono alcune manifestazioni di interesse"

Per le Officine ferroviarie Veronesi e i loro dipendenti, in amministrazione straordinaria dal 2013, potrebbe essere vicino il punto di svolta. Oggi, 11 febbraio, a palazzo Balbi, sede della Giunta regionale, il commissario straordinario, ingegner Giovanni Bertoni, e le rappresentanze sindacali dei metalmeccanici di Cgil e Cisl hanno incontrato l’assessore al lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan e i tecnici dell’Unità regionale di crisi per fare il punto sui risultati dell’amministrazione straordinaria, sulle prospettive dello stabilimento veronese e, in particolare, sulle manifestazioni d’interesse pervenute circa l'acquisizione e la valorizzazione dell’industria veronese.

"È un momento importante e delicato – conferma l’assessore Donazzan - per il futuro di questa storica azienda veronese di produzione di materiale rotabile, perché al terzo avviso pubblico vi sono alcune manifestazioni di interesse di investitori stranieri che potrebbero realisticamente essere il punto di svolta per non disperdere il patrimonio di competenze e professionalità rappresentato da OFV in un settore particolarmente difficile qual è quello della costruzione e manutenzione del materiale ferroviario".

L’assessore ha ribadito la massima attenzione della Regione Veneto su questa vertenza, seguita sin dai primi segnali di crisi: "Un’attenzione – sottolinea Elena Donazzan – volta a mettere in campo tutti gli strumenti utili, a partire dalla riqualificazione del personale e dalle facilitazioni nelle relazioni istituzionali, che possono rappresentare ulteriori valide motivazioni per attrarre investitori interessati".

"Sarà mia cura – ha promesso l’assessore - incontrare prossimamente gli interessati e attivarmi presso la Presidenza del Consiglio del ministri e il Ministero per lo Sviluppo economico, già puntualmente informati su tutte le evoluzioni della vertenza OFV , perché si si possano creare le condizioni per favorire una veloce e positiva chiusura della compravendita".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Officine Ferroviarie Veronesi ad una svolta? "Ci sono investitori interessati"

VeronaSera è in caricamento