Politica

La sfida di Maroni: "Violeremo il patto di stabilità"

Protesta contro l'Imu, ormai per il Carroccio è guerra aperta. La Lega, con il suo "No Imu Day" organizzato oggi a Verona, dà il via a una protesta concreta

Protesta contro l'Imu, ormai per il Carroccio è guerra aperta. La Lega, con il suo "No Imu Day" organizzato oggi a Verona, dà il via a una protesta concreta.

"È la protesta di sindaci, cittadini e amministratori contro una tassa ingiusta", ha detto Roberto Maroni parlando delle circa 800 persone raccolte sotto il palco da cui parleranno sindaci ed esponenti del partito. "La protesta, che si manifesta attraverso azioni concrete ma che non finisce oggi con l'Imu. Oggi è un giorno simbolico perchè domani si paga la prima rata, ma la protesta continuerà, diverrà più forte in autunno. I nostri sindaci violeranno il patto di stabilità".


E ha spiegato: "Questa è l'azione che noi faremo per contestare il patto che penalizza i sindaci del nord, i sindaci della Padania".  L'ex ministro ha poi ricordato come, relativamente all'Imu, siano diverse le iniziative prese dai primi cittadini del Carroccio: "alcuni nostri sindaci non la fanno pagare, mettono l'Imu allo 0% e altri pagano loro l'Imu per i cittadini. Altri come forma di protesta non approveranno il bilancio. Sono tante le iniziative: l'importante per noi e' che i sindaci della Lega cominciano a far sentire la loro protesta contro il governo avendo come obiettivo la cancellazione o la revisione del patto di stabilita' che strozza i comuni e danneggia i cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sfida di Maroni: "Violeremo il patto di stabilità"

VeronaSera è in caricamento