menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Movimento 5 Stelle rinuncia ai rimborsi elettorali

Il Movimento 5 Stelle, a livello nazionale, ha già rinunciato ai rimborsi elettorali. È bastato mandare una lettera al Presidente Della Repubblica.

Il Movimento 5 Stelle, a livello nazionale, ha già rinunciato ai rimborsi elettorali. È bastato mandare una lettera al Presidente Della Repubblica. Lo conferma Alessandro Gennari, portavoce dei grillini a Verona. "Il Movimento nazionale ha rifiutato 1.700.000 euro che potranno essere usati dallo Stato per la cittadinanza. Ogni partito dovrebbe farlo".

"Il Movimento 5 Stelle di Verona - spiega Gennari - sta conducendo la campagna elettorale a costo zero, gli attivisti, prendono permessi e ritagliano spazi da dedicare alla politica sana. In questa settimana per esempio, stiamo organizzando i turni per l'affissione sugli stalli comunali della cartellonistica. Tutto ciò è finanziato dagli attivisti e dai cittadini che liberamente, ai banchetti, o attraverso paypal, donano qualche euro e sul nostro blog si può vedere al centesimo quanti soldi sono entrati e quanti usciti".

"Questa è la politica della gente comune, che parte dal basso e non riceve sovvenzioni locali provenienti da fondi partitici o rimasugli di rimborsi elettorali o peggio ancora, finanziamenti da parte di aziende ai partiti in cambio di favori. La politica si può fare anche senza esborsi ingenti. Basta volerla fare in modo pulito" conclude il Movimento 5 Stelle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento