Fondazione Arena, il M5S: "Ora il rilancio e i responsabili, via la Tartarotti"

Ora che l'accordo sindacale per il risanamento di Fondazione Arena di Verona è stato approvato dai lavoratori, secondo il M5S, è necessario il vero rilancio artistico culturale e soprattutto una attenta analisi sulle responsabilità

A pochi giorni di distanza dal raggiungimento dell'accordo tra siglie Sindacali, dipendenti di Fondazione Arena da un lato e il Commissario straordinario Carlo Fuortes sul piano di risanamento "lacrime e sangue" per risollevare l'ente lirico, Il Movimento 5 Stelle chiede ufficialmente l'allontanamento del Direttore Operativo Francesca Tartarotti che, secondo quanto si legge in una nota stampa "non ha dimostrato di essere stata in grado di portare a termine il suo compito, visto che è stato necessario un commissario per arrivare all'accordo sindacale".

Ma le richieste del M5S non si fermano qui, infatti, sempre nel medesimo comnicato si legge: "Chiediamoinoltre che vengano individuati i dirigenti responsabili di questa catastrofe a partire dalla figura del Vice Direttore Artistico, figura unica in Italia esistente solo a Verona, priva di qualsivoglia  utilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere comunale Gianni Benciolini in merito ha dichiarato: "Come sempre accade in Italia non si cercano i responsabili, e le vere responsabilità dirigenziali di mala gestio ricadono su tutti i lavoratori con la sospensione dell'attività lavorativa per 52 giorni. L'accordo prevede solo che vi sia una 'ristrutturazione e riduzione del management dell’Azienda con inserimento di una nuova politica di sviluppo meritocratico e di responsabilità individuale legata al raggiungimento di obiettivi vincolati dal Piano di risanamento'. Noi chiediamo a gran voce che vengano mandati a casa coloro che hanno portato Fondazione Arena in questo stato. Si combattono i furbetti del cartellino, ma non si individuano le vere responsabilità dirigenziali. Fino ad oggi i dirigenti sono aumentati, anche molto recentemente con l'assunzione del Direttore Operativo che ci costa 120.000€ all'anno più 15.000€ di spese di 'relocation' e viaggio. Chiediamo l'allontanamento immediato della Tartarotti, visto che il suo operato è stato fallimentare, e la riduzione del corpo dirigente a partire dal Vice Direttore Artistico, visto che c'è il Direttore Artistico Gavazzeni pagato circa 100 mila euro all'anno."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento