menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sicurezza sul lavoro (Foto di repertorio)

Sicurezza sul lavoro (Foto di repertorio)

Sicurezza sul lavoro, PD: «La Regione Veneto potenzi gli Spisal»

A chiederlo è la consigliera regionale Anna Maria Bigon. I dati Inail, aggiornati a luglio, parlano di 34 morti bianche in Veneto in questo 2019

Quello degli incidenti sul lavoro è un vero e proprio bollettino di guerra: tutti gli indicatori sono in crescita, a partire dal numero di morti. E il Veneto è ai primi posti in Italia. Occorre fare prevenzione vera con controlli efficaci, ma senza personale adeguato è impossibile. La Regione fornisca agli Spisal le risorse, umane ed economiche, per arginare un fenomeno così drammatico.

È quanto chiede Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Partito Democratico, che ha depositato un'interrogazione firmata anche dal capogruppo PD Stefano Fracasso e dai colleghi Graziano Azzalin, Claudio SinigagliaAndrea Zanoni e Cristina Guarda. «I dati Inail, aggiornati a luglio, contavano 34 morti in Veneto - ha aggiunto Bigon - La causa delle morti bianche va cercata in primis nel mancato rispetto delle norme di sicurezza da un lato e dalle carenze sia dal punto di vista della formazione dei lavoratori, fenomeno che si è aggravato con la precarizzazione, che dei controlli. Le istituzioni non possono restare a guardare. In Veneto da troppo tempo gli Spisal lamentano la mancanza di figure professionali, dai medici ai chimici passando per gli ingegneri. Con gli organici attuali in un anno riescono a controllare soltanto il 4% delle aziende, che ricevono quindi un’ispezione ogni 25 anni. La giunta Zaia deve rafforzare il proprio impegno per contrastare questa piaga: con quali misure intende farlo?».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento