rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Politica

Miozzi: "L'autostrada dimentica Verona"

Da Brescia il nuovo direttore generale. E la Provincia annuncia battaglia al Cda

Non si fanno attendere le reazioni della Provincia alle importanti nomine politiche dei vari enti che interessano il territorio. Nel mirino del presidente Giovanni Miozzi c'è il rinnovo dei verttici dell'autostrada Serenissima: “Leggo sulla stampa che l'ente ha nominato il nuovo direttore generale e che la scelta sarebbe stata condivisa dai soci, pubblici e privati, e che sarà ratificata ufficialmente domani in sede di consiglio di amministrazione. Non è assolutamente vero quanto riportato dai giornali. Non solo la decisione non è stata concertata, ma soprattutto trovo di estrema gravità che un Cda in scadenza affidi un incarico tanto delicato in assoluto silenzio e senza alcun dialogo, peraltro a una manciata di ore dalla scadenza". Un'altra batosta per la città scaligera che ora rischia veramente di assumere il fanalino di coda della Regione, in materia di peso "politico" negli enti più importanti. "Si tratta di una posizione delicatissima che proprio in questi minuti stiamo seguendo. Non si tratta di una carica di poco conto poichè la direzione generale sarà chiamata a stabilire le linee guide per gli anni a venire, il presidente si rinnova a scadenza del mandato. I direttivi no". Per ora Miozzi non si sbilancia sulle mozioni da presentare o sull'eventuale ricorso, ma assicura che "tutto sarà pronto per il consiglio di domani".

Una polemica destinata a creare un turbine politico, soprattutto per le altre nomine che da tempo si fanno attendere in città come Agsm, Agec, Ater, Amia. Ma stavolta sono i soci bresciani a stupire. Continua Miozzi: "Giudico negativamente il metodo di azione, non formulo certamente un giudizio sulla persona che è stata indicata, e cioè Bruno Chiari. La mia preoccupazione è soprattutto per Verona che ha dovuto cedere il passo a Brescia e, di conseguenza, perderà il peso decisionale che aveva in precedenza con il direttore generale Carlo Lepore. La situazione è di una gravità estrema. Per questo darò mandato a chi mi rappresenta in consiglio di amministrazione di dare battaglia. Sono pronto a combattere"..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miozzi: "L'autostrada dimentica Verona"

VeronaSera è in caricamento