La domanda del M5S: "Dove sono i 65 milioni per la bonifica di Ca’ Filissine?"

È stato Samuele Baietta, consigliere del Movimento 5 Stelle di Pescantina, a rivolgere il quesito al Primo cittadino Luigi Cadura nel corso dell'ultimo consiglio comunale: "È da agosto che vengono promessi costantemente questi soldi"

Dove sono i 65 milioni, annunciati a più riprese, per la bonifica di Ca’ Filissine? La domanda è stata posta al sindaco di Pescantina Luigi Cadura nel corso dell’ultimo consiglio comunale da Samuele Baietta, consigliere del Movimento 5 Stelle, che aveva chiesto di indicare dove si trovasse la somma nell’ultima delibera, datata primo dicembre, del Cipe ed è rimasto, però, senza risposta.

"Non è una sorpresa - fa sapere Baietta- o forse lo sarà, al massimo, per qualcuno del Partito democratico. È da agosto che vengono promessi costantemente soldi per la bonifica della discarica, una cifra che varia tra i 65 e i 70 milioni. Poi si vanno a guardare le carte e si scopre che sistematicamente non ci sono".

"Tutto quello che abbiamo in mano - commenta Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle - è una sorta di verbale con i dati aggregati, che deve tra l’altro sostenere un iter presso la Corte dei conti, da cui è impossibile dedurre una cifra precisa per Ca’ Filissine. Il Pd ha creato un clima da campagna elettorale permanente, facendo promesse senza mantenerle. Intanto i cittadini di Pescantina aspettano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’unica certezza - aggiunge il consigliere regionale Manuel Brusco - è che arriveranno a Pescantina i rifiuti speciali previsti dal piano regionale: il provvedimento è stato pubblicato sul bollettino ufficiale. La tesi del sindaco Cadura è che le risorse in arrivo sono strettamente correlate a questo piano: dato che i 65 milioni basterebbero almeno per la profilatura della discarica, il sindaco dovrebbe impegnarsi a modificare questo progetto: non devono essere conferite le centomila tonnellate di rifiuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento