rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Politica Caldiero / Via Strà

Nuovo medico di base al lavoro a Caldiero: garantirà assistenza ad un migliaio di persone

La dottoressa Ilaria Motta ha preso servizio lunedì. «Questa estate eravamo molto preoccupati. Ci siamo dati da fare, abbiamo sollecitato l’Ulss e cercato medici disponibili», ha detto il sindaco Marcello Lovato

La carenza dei medici di medicina generale rimane uno dei temi al centro del dibattito degli ultimi mesi, che inevitabilmente non può non preoccupare i cittadini. Per la zona Est della provincia di Verona però sono arrivate anche buone notizie: da lunedì 16 gennaio infatti, la dottoressa Ilaria Motta ha preso servizio a Caldiero, nell'ambito del Distretto 2 - ambito territoriale 3 (comuni di Caldiero, Belfiore e Colognola ai Colli), con la possibilità di garantire l’assistenza medica a un migliaio di persone. 
Sei mesi fa il pensionamento senza sostituzione di due medici che di fatto avevano lasciato migliaia di caldieresi senza copertura medica, aveva preoccupato anche l'Amministrazione comunale. «Questa estate – sottolinea il sindaco Marcello Lovato – eravamo molto preoccupati. Ci siamo dati da fare, abbiamo sollecitato l’Ulss e cercato medici disponibili. A ottobre ha preso servizio la dottoressa Cappucci ed ora, con l’inizio del servizio della dottoressa Motta, finalmente sarà garantito ai caldieresi l’assistenza medica che mancava da un anno».
La dottoressa fa parte del gruppo di medicina di base di Caldiero, con ambulatorio in via Strà.
«Ringrazio la dottoressa Motta per aver accettato l'incarico di medico di base a Caldiero - afferma poi Lovato -. Un grazie anche al gruppo di medicina generale coordinato dal dottor Petrarota che ha accolto la nuova dottoressa nel proprio gruppo di lavoro. Un grazie anche ai responsabili dell’Ulss. L'arrivo della dottoressa Motta ci rasserena: ora tutti hanno la possibilità di avere l'assistenza medica».

Caldiero infatti conta quasi 8000 abitanti di cui più di 6800 assistiti sopra i 14 anni. I medici di famiglia sono ora, con le nuove dottoresse, sei e servono anche i residenti della vicina Colognola e di Belfiore.

Chi è restato senza medico può scegliere la dottoressa on-line tramite il portale dell’Ulss 9 oppure recandosi presso le sedi del Distretto Sanitario di Tregnago o di San Bonifacio, ricordandosi di portare i documenti sanitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo medico di base al lavoro a Caldiero: garantirà assistenza ad un migliaio di persone

VeronaSera è in caricamento