Politica Centro storico / Via Marcantonio Bentegodi, 7

È Mattia Stoppato il nuovo coordinatore della Lega Giovani di Verona

Alberto Todeschini, vicecommissario veneto della Lega Giovani, cede il testimone

Mattia Stoppato, consigliere comunale di San Giovanni Lupatoto è il nuovo coordinatore della Lega Giovani di Verona. Alberto Todeschini, vicecommissario veneto della Lega Giovani, cede il testimone dopo cinque anni di lavoro intenso e di crescita del gruppo. «Cinque anni fa avevo preso in mano una Ferrari che andava forte ed era partita con la voglia di crescere, di imparare e di studiare per gestire la res publica. Obiettivi questi che ci eravamo dati e abbiamo realizzato – si è congedato così Todeschini –. C’è chi ci dice che siamo dalla parte sbagliata, che non vale la pena perdere tempo con la politica. Invece non dobbiamo aver paura di parlare per portare avanti i nostri valori identitari. Vorrei utilizzare un termine tanto caro alla sinistra e farlo nostro: “resistenza”. Dobbiamo essere la resistenza della lotta al globalismo e guardare al presente per costruire il domani».

«Per me è un onore e un onere – ha detto Stoppato nel ringraziare della nuova investitura –. Fare gruppo è imprescindibile, rappresenta un valore assoluto. Insieme, noi giovani, coesi, ogni giorno battagliamo per il futuro, senza aver paura di dire come stanno le cose. In prima linea, come dice il nostro segretario Matteo Salvini, tra la gente per la gente». Alla Locanda degli Scaligeri, venerdì 25 giugno, alle 19, il passaggio di consegne è avvenuto davanti a una parterre di giovani militanti e sostenitori e di molti esponenti della Lega veronese. I parlamentari veronesi della Lega Vania Valbusa e Vito Comencini, il vicesegretario di Matteo Salvini Lorenzo Fontana, il parlamentare europeo Paolo Borchia, il segretario provinciale Nicolò Zavarise, il consigliere regionale Filippo Rigo, l’assessore comunale veronese Filippo Rando e il presidente di Acque Veronesi Roberto Mantovanelli.

«Tra gli elementi di forza della Lega c’è quello di saper fare squadra – ha dichiarato l’assessore Nicolò Zavarise –. E Alberto ha lavorato proprio su questo fronte, creando un gruppo affiatato, presente sul territorio, pronto per affrontare l’imminente campagna referendaria sulla riforma della Giustizia. Grazie ad Alberto e auguri a Mattia».  Si è unito alle congratulazioni Vito Comencini, responsabile del coordinamento cittadino: «I giovani della Lega sono come una famiglia, dimostrano una purezza d’animo e la voglia di darsi da fare per un movimento identitario che trasmette ideali, un partito stretto al territorio, come lo dimostra anche la ripresa dei gazebo nelle piazze, vicino alle persone. Il merito è di tutto ciò che si è costruito con Alberto e sono certo che Mattia sarà all’altezza del ruolo».

«La Lega è un partito che ha sempre puntato sui giovani – ha aggiunto il parlamentare Lorenzo Fontana –. Ma servono ragazzi e ragazze preparati. Si deve investire su se stessi, dotarsi di competenze, perché spesso nella politica mancano. Studiare e lavorare sul campo sono le basi per crescere e diventare rappresentanti capaci di rispondere alle esigenze dell’Italia e degli italiani».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È Mattia Stoppato il nuovo coordinatore della Lega Giovani di Verona

VeronaSera è in caricamento