Massimo Giorgetti passa a Fratelli d'Italia: «Aderisco ad un progetto politico»

«Con Giorgia Meloni abbiamo parlato a lungo della necessità di elaborare un proposta che finalmente metta l’Italia prima di tutto e che su questo proposito sappia raccogliere tutti coloro che credono in questo paradigma», ha detto il politico veronese

Massimo Giorgetti e Giorgia Meloni

«Il mio non è un semplice ritorno a casa perché gli amici, i sentimenti, i valori non li ho mai abbandonati, è da quando ho sedici anni che porto avanti le battaglie in nome e per conto della destra. Con Giorgia Meloni abbiamo parlato a lungo della necessità di elaborare un proposta che finalmente metta l’Italia prima di tutto e che su questo proposito sappia raccogliere tutti coloro che credono in questo paradigma, che leghisti non sono e non vogliono diventare, il comun denominatore è avere dei valori di riferimento condivisi a partire dall’amore per l’Italia». 
Sono le parole del Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto Massimo Giorgetti che martedì mattina, a Venezia, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso la sala Cuoi di palazzo Ferro Fini, sede dell’Assemblea legislativa veneta, ha annunciato la propria adesione a Fratelli d’Italia, conferenza alla quale hanno partecipato Giorgia Meloni, Presidente nazionale di Fratelli d’Italia, e Sergio Berlato, Coordinatore regionale Di Fratelli d’Italia, e alla presenza degli onorevoli e componenti dell’esecutivo nazionale del partito Francesco Lollobrigida e Giovanni Donzelli. «La mia, quindi, è innanzitutto l’adesione ad un progetto politico - continua il Vicepresidente Giorgetti - che dà finalmente quella risposta politica alle esigenze di cambiamento palesate dagli italiani alle ultime elezioni politiche. Servono iniziative fondative, non marginali, non di retroguardia, che sappiano rilanciare un progetto politico capace di dare risposte agli italiani: Giorgia Meloni lo sta facendo e attorno a Fratelli d’Italia sta emergendo un’offerta politica a lungo termine che la Lega da sola non può assicurare e che non arriva dalle altre forze del centrodestra».

«L’adesione di Massimo Giorgetti a Fratelli d’Italia - ha affermato Giorgia Meloni - è un elemento di grande apertura e di allargamento. Noi abbiamo lanciato un appello lo scorso settembre per aprire i confini di Fratelli d’Italia, per lavorare alla costruzione di grande movimento nel centrodestra, alleato della Lega, che possa riportare un Governo coeso e che faccia dell’interesse nazionale un baluardo. Le regioni del Nord stanno rispondendo a questa sollecitazione, e il Veneto in particolare è una regione che ci sta dando grandi soddisfazioni, probabilmente anche perché stiamo tenendo la barra dritta nel sostegno ai produttori, alle imprese, agli imprenditori, insomma a chi crea ricchezza e lavoro e non vuole vedere dissipato il sudore della fronte in inutili iniziative assistenzialistiche. L’ingresso di Massimo Giorgetti è la risposta a questo appello e a lui abbiamo affidato il dialogo con quelle realtà del campo del centrodestra disperse per cercare di allargare sempre di più il nostro perimetro, questo è il suo compito e parte da subito. Pensiamo così di poter ottenere un ottimo risultato alle elezioni europee, e non escludiamo che la crescita maggiore provenga proprio da regioni come il Veneto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento