Mussolini sulle mascherine nel Veronese: Liberi e Uguali chiede l'intervento di Zaia

Ruzzante: «Il presidente Zaia deve intervenire a difesa dell'immagine della nostra regione»

Dopo la segnalazione da parte dei parlamentari veronesi del Pd Vincenzo D'Arienzo e Diego Zardini, la polemica per le mascherine anticontagio con l'effige del duce Benito Mussolini stampata sopra pare non essersi placata. 

«Il presidente Zaia deve intervenire a difesa dell'immagine della nostra regione, non è pensabile che in piena pandemia passi il messaggio che in Veneto vengono prodotte mascherine che raffigurano un dittatore fascista e sanguinario. Noi siamo tutt'altro, la nostra terra è tutt'altro: uno dei luoghi della Resistenza ieri, terra di pace e democrazia oggi. Questi valori vanno riaffermati di fronte a nostalgie antistoriche, anti italiane e anti venete». A dichiararlo è stato il consigliere regionale di Liberi e Uguali Veneto Piero Ruzzante, il quale fa sapere di aver anche depositato un'interrogazione a riposta immediata chiedendo al presidente della Regione di prendere una posizione rispetto al caso delle mascherine fasciste che sarebbero state prodotte in una ditta del Veronese: «Il versante osceno della pandemia: le mascherine fasciste. La giunta regionale sta valutando possibili interventi sulla questione?», chiede polemicamente Piero Ruzzante.

Ad intervenire sulla vicenda è poi stato anche il portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni: «Mancavano proprio in questo periodo di emergenza sanitaria pure le mascherine con  il volto del duce: le mascherine sono dispositivi di protezione individuale, ripeto di "protezione" e francamente girare con quell’effigie è assolutamente di pessimo gusto. Comunque chiunque unisca quella storia terribile dell’Italia ad un’operazione commerciale di questo genere - conclude Nicola Fratoianni - deve essere fermato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la deputata veneta Sara Moretto, infine, capogruppo di Italia Viva in Commissione Attività Produttive, quella delle mascherine con l'effige del duce è un'«iniziativa inqualificabile che va denunciata» e conclude l'On. Sara Moretto: «Questa pandemia ci ha fatto perdere parenti, amici o semplici conoscenti. La mascherina è diventata il simbolo della nostra difesa contro questo maledetto virus. Abusare di questo simbolo per inneggiare al fascismo è da vigliacchi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento