rotate-mobile
Politica

Maroni in comizio rilancia sul "modello Verona"

Il nuovo segretario federale del Carroccio: "Da domenica scorsa abbiamo voltato pagina". Ancora una volta indica l'operato di Tosi come il "modello da seguire per riavvicinarsi alla gente"

Roberto Maroni, il nuovo segretario federale della Lega Nord durante un comizio a Paderno Dugnano rilancia sul "modello Verona": "Nel capoluogo scaligero un sindaco concreto ha saputo affrontare problemi ed è riuscito a stravincere senza allearsi con il Pdl o con altri partiti: questa è la maniera in cui rilanceremo la Lega senza rinnegare nulla del nostro passato".

"Andremo a Roma solo se serve al nord, altrimenti via da lì - continua Bobo Maroni che ancora una volta sottolinea che "dobbiamo tornar a essere protagonisti della questione settentrionale diventando il primo partito al nord - ha sottolineato - e solo se serve al nord andremo nei Palazzi, perché il nostro scopo non è quello di partecipare alle elezioni nazionali".

Maroni ha spiegato che per la Lega Nord quelli appena trascorsi sono "mesi che ci hanno fatto soffrire, ma da domenica scorsa si è voltato pagina".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni in comizio rilancia sul "modello Verona"

VeronaSera è in caricamento