Politica Centro storico / via Mazzini 21

Maroni "candida" ancora Verona: "È questo il modello da seguire"

Il segretario della Lega Nord, in città per presentare il suo libro "Il mio Nord", tesse nuovamente le lodi del capoluogo scaligero e dell'amministrazione guidata da Flavio Tosi

“Gli italiani hanno bisogno di risposte concrete e di una buona politica. Verona è un esempio ed il modello dell’amministrazione Tosi può essere esportato a tutto il paese”. Lo ha detto il segretario federale della Lega Nord, Roberto Maroni, che ieri era a Verona per presentare il suo libro, “Il mio Nord”. Il segretario del Carroccio era alla Libreria Grosso-Ghelfi Barbato, nella quale non si è sottratto agli autografi a chi ha comprato il suo libro. Poi un incontro, immancabile, con il sindaco Flavio Tosi, con il quale  ha brindato a “Durello in Art”, il festival del Durello 2012 a Palazzo della Ragione.

“Il Nord ha bisogno di risposte concrete – ha spiegato Maroni – e dobbiamo lavorare per darle ai cittadini. La prima, fra le tante proposte che abbiamo in mente, è trattenere sul territorio il 75% degli introiti derivanti dalle tasse. Attualmente è meno del 35%, bisogna arrivare assolutamente a quel livello e dare risorse al territorio che così deve essere in grado di autofinanziarsi”. “La politica – ha aggiunto – ha toccato il momento di minore credibilità e popolarità, bisogna dare alla gente un modo concreto di fare politica, con risposte forti ed al tempo stesso chiare. Dobbiamo allargare il consenso, abbiamo un progetto; è importante dare risposte al Settentrione, perché significa darle a tutta l’Italia”.

“Ed a Verona c’è un bell’esempio del modo di fare politica che piace alla gente e che viene apprezzato. Tosi è dinamico, bravo; può fare ancora molto” ha concluso Maroni che poi brindando con un calice di Durello “Corte Moschina” metodo classico ha rivelato: “Non conoscevo questo spumante. Il Durello è davvero ottimo e non ha niente da invidiare ad altre bollicine più famose”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni "candida" ancora Verona: "È questo il modello da seguire"

VeronaSera è in caricamento