Soldi del Governo per l'ambiente. M5S: "Grave se fosse l'ennesimo annuncio"

I 5 Stelle sono come San Tommaso ed esulteranno solo quando vedranno arrivare i quasi 250 milioni promessi per risolvere i problemi legati a Pfas, discarica di Pescantina e collettore del Garda

Discarica di Pescantina

Il Movimento 5 Stelle è come San Tommaso, finché non vede non crede. La deputata veronese 5 Stelle Francesca Businarolo non esulterà finché non vedrà arrivare i quasi 250 milioni di euro stanziati dal governo di Roma per le tre emergenze ambientali del territorio scaligero: Pfas, discarica di Pescantina e Collettore del Garda. Dopo il via libera della Corte dei Conti, l'arrivo di quelle risorse non ha più alcun ostacolo, ma Businarolo parla di dejà-vu perché il primo annuncio riguardante questi soldi risale ad un anno fa, alla visita dell'allora sottosegretario Luca Lotti.

In base all'unico documento esistente, un decreto della presidenza del consiglio datato lo scorso 21 luglio, inviato di recente alle amministrazioni comunali interessate da queste opere - spiega Businarolo - tutto quello che sappiamo è l’importo generale, un miliardo e 166 milioni di euro, suddivisi in dieci aree tematiche con finanziamenti destinati ai singoli ministeri. In particolare, il punto che riguarda difesa del suolo, dissesto idrogeologico, risanamento ambientale e bonifiche vede uno stanziamento, sempre per lo stesso anno di 15 milioni. La provincia di Verona non è mai nominata, così come quelle di Vicenza e Padova, né il Veneto. Insomma, i cittadini aspettano fiduciosi mentre gli annunci si susseguono.

Scettico anche il consigliere regionale del M5S veneto Manuel Brusco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fino ad oggi non abbiamo ancora avuto la certezza e nemmeno prove tangibili su dove queste risorse economiche verranno destinate - scrive Brusco - Sarebbe veramente grave se ci trovassimo di fronte all'ennesimo annuncio in vista di un importante evento elettorale. La salute è un tema troppo importante per poter essere usato solo per mietere consensi. C'è immediatamente bisogno di importanti interventi per garantire la salute e la tutela ambientale della nostra regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Temporali in arrivo dopo il gran caldo: stato di attenzione in Veneto fino a martedì

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento