Grandi opere. M5S: "Verona merita serietà, Tosi la mette in cattiva luce"

Dopo la definitiva archiviazione del cimitero verticale, anche il deputato Mattia Fantinati critica il primo cittadino e gli presenta il conto degli insuccessi

Nemici di sempre ed ex alleati, tutti contro Tosi dopo la messa in archivio del cimitero verticale. E anche il Movimento 5 Stelle con il deputato veronese Mattia Fantinati attacca il sindaco: "Verona merita maggior serietà e le scelte del primo cittadino la stanno soltanto mettendo in cattiva luce. Il progetto del cimitero verticale definitivamente archiviato è l’ultimo di una lunga serie di gaffe".

Manca meno di un anno alla fine del secondo mandato di Flavio Tosi e l'opposizione presenta il conto al leader di Fare!. Il recupero dell'Arsenale, ad esempio, ma per Fantinati la lista continua: "Non possiamo dimenticare lo scorso aprile la volontà di Tosi di mettere tutti i lavoratori della Fondazione Arena a casa per poi, dopo pochissimi giorni, salire sul carro del vincitore del commissario Fuortes, nominato dal Ministro Franceschini ed infine spingere inspiegabilmente ancora Girondini nell'era post-commissariamento. Per non parlare poi della vicenda dei quadri rubati a Castelvecchio che ha dell’incredibile. Gestita male fin dal principio, con i capolavori ancora bloccati in Ucraina, nell’attesa che i calendari di Poroshenko e Renzi coincidano, per il ritorno, in pompa magna a Verona. Tosi ora, mentre aspetta il terzo mandato, ancora invisibile all’orizzonte, dovrà vedersela con il progetto del traforo (per il quale da sempre siamo contrari) ma anche qui, il cambio di idea del sindaco sembra imminente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non così imminente, però, visto che Tosi aspetta ancora l'approvazione del piano finanziario dell'autostrada A4 che prevede finanziamenti proprio sul traforo. Sull'Arsenale poi c'è il project financing di Italiana Costruzioni per la riqualificazione. Insomma, a detta del sindaco, la giunta ce la sta mettendo tutta per realizzare le grandi opere per la città. Mentre, per Tosi, il disfattismo delle opposizioni gode degli insuccessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • 'Ndrangheta a Verona, blitz della polizia: 23 arresti e 3 obblighi di firma

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Esce di strada da solo, inutili i soccorsi: morto motociclista dopo l'incidente

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento