menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pfas. Il M5S contesta la relazione dell'Iss: "Tutto da rifare. Parametri sbagliati"

Per il consigliere regionale grillino Manuel Brusco bisogna abbassare la soglia rilevabile: "I metodi non sono adeguati, è come pesare un diamante su una bilancia pesa persone"

La Regione Veneto non minimizza il problema Pfas e ha annunciato un nuovo piano di monitoraggio. Subito i grillini hanno risposto ed ora le loro critiche si fanno più specifiche. Il M5S Veneto ha infatti analizzato i risultati dei controlli dell’Istituto Superiore di Sanità sulle Pfas negli alimenti del 19 febbraio, un documento indirizzato alla Sezione Veterinaria e Sicurezza Alimentare della Regione, con il quale si analizza la situazione della contaminazione della catena alimentare nelle province di Vicenza, Verona e Padova.

Il Consigliere regionale Manuel Brusco ha commentato: "Prima di ripartire col nuovo campionamento, bisogna rivedere il metodo analitico, abbassando la soglia rilevabile. Ma chi si occuperà delle nuove analisi? E il biomonitoraggio sulle persone che fine ha fatto? I metodi analitici usati non sono adeguati, è come pesare un diamante su una bilancia pesa persone. Non ne rileverà neanche il peso".

"Finora hanno speso inutilmente i nostri soldi - ha concluso Brusco - devono fare tutto di nuovo secondo un protocollo ben chiaro e definito. Le analisi dovrebbero essere fatte in uno stesso laboratorio e non in laboratori diversi perché non sono confrontabili i risultati di laboratori diversi. Inoltre, non hanno fatto una scelta di tutti i tipi di pesci e alimenti che una persona mangia in modo da poter calcolare esattamente quanto una persona ingerisca di pfas al giorno. Nel vino e nei dolci ce ne sono, ma quanti? Nelle zone contaminate se un cittadino mangia anche dosi normali di pesce e uova in un giorno è probabile che superi la dose massima stabilita dall’Efsa. Bisogna infine precisare la provenienza del campione, se da allevamento, supermercato o altro, in modo da poter fare calcoli più realistici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento