Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazza Brà

Il M5S ancora all'attacco sulla Tav: "Nessuna valutazione dell'impatto ambientale"

Il consigliere regionale Manuel Brusco e il Deputato Mattia Fantini ribadiscono la loro contrarietà e chiedono di accantonare l'alta velocità e potenziare le linee attuali

Il progetto definitivo della linea ferroviaria ad alta velocità ed alta capacità Verona-Padova, in particolare il tratto tra Verona e Bivio di Vicenza, va avanti, ma il M5S prova a fermarlo.  

In una nota firmata dal consigliere regionale Manuel Brusco e dal Deputato Mattia Fantini si legge: "Nel mese di ottobre la Giunta regionale ha approvato uno studio di fattibilità, elaborato da Rfi sulla base di uno studio di prefattibilità attivato da un accordo tra Comune di Vicenza e Camera di Commercio per l’attraversamento del territorio vicentino. Lo studio di prefattibilità è una procedura non regolamentata da alcuna norma giuridica, mentre lo studio di fattibilità non è una procedura applicabile per un'opera strategia come quella in questione".

"Inoltre - continuano i due esponenti pentastellati - la variante di San Bonifacio non è stata sottoposta a VIA (Valutazione Impatto Ambientale) statale e altrettanto il tratto Montebello e Bivio di Vicenza, così come due varianti per complessivi 9 km della linea storica. Sulla questione sono intervenuti nei giorni scorsi anche gli agricoltori di Coldiretti, che si sono schierati contro il progetto".

"La VIA è una procedura preliminare e finalizzata alla tutela della salute e degli ecosistemi, non è possibile accettare la mancanza di questi pareri su un'opera così importante", spiega il consigliere regionale Manuel Brusco. "Andava valutato maggiormente l'impatto ambientale, territoriale e sociale che quest'opera avrà, per questo abbiamo chiesto alla Regione, con un'interrogazione, se è consapevole della mancanza della valutazione di impatto ambientale in riferimento alle tratte che sono state variate rispetto ai progetti preliminari e se intende prendere iniziative a riguardo".

Dello stesso avviso il Deputato Mattia Fantinati: "Lo abbiamo sempre detto: il progetto per la realizzazione dell’alta velocità non solo è inutile, ma rappresenta un pericolo ambientale ed economico. Basta un potenziamento della linea già esistente, che soffre da tempo gli effetti di una mancata manutenzione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S ancora all'attacco sulla Tav: "Nessuna valutazione dell'impatto ambientale"

VeronaSera è in caricamento