Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica

Coletto giura a Roma da sottosegretario: «Sono una persona normale»

Il politico veronese si è presentato venerdì nella Sala gialla di Palazzo Chigi: «Con orgoglio e un po' di emozione comincio un nuovo cammino con un solo obbiettivo: dare una mano per garantire agli italiani e ai veneti una sanità sempre migliore»

Luca Coletto e il premier Giuseppe Conte - Foto Facebook

Il neosottosegretario alla Salute, Luca Coletto, ha giurato questa mattina, 7 dicembre, nella Sala gialla di Palazzo Chigi. Alla cerimonia di giuramento erano presenti il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il sottosegretario alla Presidenza del consiglio e il segretario generale. Coletto, che è arrivato a Palazzo Chigi insieme alla moglie e a due accompagnatori, è assessore alla Sanità della Regione Veneto e presidente dell'Agenas (Agenzia per i servizi sanitari regionali). È stato nominato sottosegretario alla Salute dal premier Conte lo scorso 28 novembre.
«Buon lavoro a Luca Coletto - ha detto il premier Conte, nuovo sottosegretario alla Salute, responsabile nazionale per la Lega e da 8 anni assessore alla sanità in regione Veneto. Una persona competente e con grandi qualità umane. Per me è stata una gioia e un onore condividere con lui questa mattina il momento del suo giuramento".

«Poco fa ho giurato nelle mani del Premier Conte in qualità di sottosegretario alla Salute - ha scritto lo stesso Coletto in un post pubblicato sul suo profilo Facebook -. Con orgoglio e un po' di emozione comincio un nuovo cammino con un solo obbiettivo: dare una mano per garantire agli italiani e ai veneti una sanità sempre migliore.
Non sono un fenomeno, sono una persona normale e cercherò di pensare e fare da persona normale. Credo sia quello che serve alla nostra gente.
Grazie a tutti coloro che in questi giorni mi hanno fatto sentire il loro apprezzamento. Grazie al Presidente Zaia per 8 anni di straordinaria esperienza alla guida della sanità Veneta e al Vice Premier Matteo Salvini per la fiducia accordatami».

I complimenti per il neo segretario sono arrivati anche dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. 

«All’amico Luca Coletto, per otto anni prezioso alleato nel realizzare una sanità veneta fiore all’occhiello in Italia, auguro buon lavoro. In bocca al lupo. Ad astra per aspera.
Coletto – aggiunge il Governatore del Veneto – porta al Ministero un bagaglio di esperienza non comune, quello di una Regione all’avanguardia in materia di politiche della salute, che sarà molto utile per aiutare a gestire a livello nazionale l’erogazione alla gente di un diritto costituzionalmente riconosciuto, ricercando costantemente il meglio nell’organizzazione delle cure e nella gestione virtuosa delle ingenti risorse economiche necessarie».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coletto giura a Roma da sottosegretario: «Sono una persona normale»

VeronaSera è in caricamento