Degrado Villa Pullè: "Lega piagnona, ma è in maggioranza e dovrebbe governare"

S'infiamma la polemica dopo che il deputato veronese della Lega Paolo Paternoster ha sollevato il tema del degrado di Villa Pullè, annunciando un'interrogazione parlamentare

«Visto che Paternoster appartiene alla Lega, partito di governo nazionale che governa anche in Regione e in Comune a Verona, non tocca a lui recriminare sulla vicenda di Villa Pullé, suo compito sarebbe al contrario indicare delle soluzioni per sbloccare la situazione mettendo al lavoro i poteri di cui il suo partito dispone a tutti i livelli». A dichiararlo è Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, dopo che nelle scorse ore il deputato veronese della Lega aveva sollevato il tema relativo alla situazione di degrado della storica villa al Chievo.

«Ancora una volta - argomenta Bertucco - ci troviamo davanti la solita Lega piagnona che si lamenta quando tocca a lei governare. Lascia spiazzati anche la fiducia che l’assessore all’urbanistica Segala mostra di riporre nell’annunciato passaggio della proprietà della villa dall’Inps ad un fondo immobiliare gestito dal Ministero dell’Economia. L’eventuale avvicendamento non ci fornisce infatti alcuna rassicurazione in merito alla eventuale riqualificazione dell’immobile, alla sua destinazione pubblica e al rispetto dei patti già presi dall’Inps nei confronti del Comune per aprire il parco al quartiere del Chievo».

Una fiducia dunque non condivisa dall'esponente di Verona e Sinistra in Comune quella che l'assessore Segala aveva mostrato in risposta alle polemiche suscitate dagli esponenti leghisti della maggioranza. E proprio sulle divisioni interne all'amministrazione comunale insiste Bertucco, il quale ha gioco facile nel sostenere che sulla vicenda "recupero Villa Pullè", al di là delle parole, una linea programmatica condivisa pare ancora lontana dall'essere raggiunta: «Ci troviamo di fronte al solito gioco delle parti tra pezzi di maggioranza che non hanno un’idea condivisa di come sbloccare questi spazi e di come impiegarli a favore della comunità. L’unica azione concreta intrapresa in questi ultimi anni, - conclude il consigliere Bertucco - sono state le segnalazioni che il sottoscritto ha rivolto alla Soprintendenza in merito allo stato pietoso in cui si trova questo bene storico». 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento